Come vestirsi per celebrare la Giornata Internazionale del Sorriso. A Monza

Sono una fan del potere del sorriso, lo sapete. E quindi non posso non celebrare la Giornata Internazionale del Sorriso… con un sorriso!
 

Non ho l’impressione che abbia tutto questo successo, almeno qui in Italia, la Giornata Internazionale del Sorriso. A dire la verità io non sapevo nemmeno che fosse oggi…
Ma appena l’ho saputo, ho pensato al mio blog, che celebra la giornata del sorriso ogni giorno!

 

In realtà avevo pensato di scrivere qualcosa sui capelli grigi, ma poi mi sono accorta che dovevo rifletterci ancora, e documentarmi meglio su alcune cose. E ho anche pensato che sorridere e lasciarsi i capelli grigi hanno qualcosa in comune: il fatto che quello che sta dentro è più important dei quello che appare fuori, e che l’apparenza, l’immagine che mostriamo al mondo, ha bisogno e deve rispecchiare quello che c’è e dentro. Non tanto per gli altri quanto per noi stessi. E’ come la famosa diatriba tra la forma e il contenuto: non sono separabili, e se uno dei due prevale, il messaggio (o il discorso, o il libro) non funziona. E non sono neppure certa che un contenuto, o un messaggio, possa avere diverse forme: penso piuttosto che ci sai una sola forma giusta e precisa per un singolo contenuto.

 

E quindi, sorridere?
Sorridere è un atteggiamento, qualche volta uno sforzo, ed è sempre un messaggio.
Sorridere è importante per noi: ci porta ad una buona disposizione verso noi stessi e di conseguenza verso gli altri. Sapendo che la buona disposizione verso gli altri può solo conseguire a quella verso noi stessi.
Sorridere ci costringe vedere il lato bello anche quando è ben nascosto o invisibile. E’ l’arma segreta di chi è sopravvissuto e per questo è più facile trovare il sorriso facile su chi a una certa età: perché se si è passati attraverso l’inferno e se ne è usciti, e si è vista la differenza, si sorride eccome al fatto di essere sopravvissuti!
Che ne pensate?

 

E come vestirsi per la Giornata Internazionale del Sorriso?
Con grande semplicità: pantaloni blu a gamba larga, maglietta bianca e pulloverino blu fatto a mano, Converse di pelle marrone… e il soprabito Falconeri sopra tutto!

Buona giornata!
Anna da Re

Annunci

Una risposta a "Come vestirsi per celebrare la Giornata Internazionale del Sorriso. A Monza"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: