Micro Mega Bag

Oggi un po’ di leggerezza. Io sono quella che scova le chicche… e attenzione che anche se al momento il mio super mega blog The Ciabatte Pelose è soporiferamente dormiente, ho trovato delle chicche….che mamma mia…. shhhhhht silenzio non fatemi dire nulla che poi non c’è più la sorpresa.

Comunque oggi per voi un po’ di micro mega bellezza. E saranno ben felici le amiche lettrici di questo blog perchè ora farò una parentesi scrivendovi di borse. L’ho già fatto in passato, mica sto qui sempre a raccontarvi di Milano, sennò sai che noia, mi annoio pure io. Quindi se andate a sbirciare nel copioso archivio della mia rubrica EyeMilano, trovate tutti i miei articoli dedicati a borse, scarpe, cappelli e gioielli.

Jil Sander, mega, di tela. La classe non è acqua.

Lo sapevate? No? Voi donne amanti di scarpe e borsette, disposte a comprarvene una per ogni settimana dell’anno abbinata ad ogni vestito appeso nel vostro armadio 4stagioni, ebbene, lo sapevate o no che esistono le Micro Mega Bag?

Questa di Chanel se per caso vi scappa di mano e vi rotola via… non la prendete più.
Big, giusto perchè sia ben chiaro.

In realtà Micro Mega Bag me lo sono inventato io per dare un titolo a questo articolo. Carino come titolo, suona bene. Micro sta per micro, mega sta per mega e bag sta per borsa. Chiaro, semplice, lineare, non è il nome di un brand. Forse lo diventerà domani. Chissà?

Perfetta per andare al mare, non c’è mai abbastanza spazio quando dobbiamo portarci tutte le creme protettive dalla 2 alla 50 spf per il naso, la faccia, le labbra, le orecchie, l’ombelico… l’alluce destro e quello sinistro. Finalmente la borsa da spiaggia perfetta!
Borsa da spiaggia invernale.

Lo so che sapete che esistono le mega borse, chiamate più comunemente maxi. Esistono da tanto tempo e ne abbiamo viste di ogni forma e colore. Sono sempre di moda, sempre le useremo per metterci dentro l’impossibile.

Qui quando vado dal panettiere, non si sa mai che mi serva qualcosa. Oh attenzione, io però dal panettiere non ci vado mai.

Ma così mega immagino non le avevate mai viste. Sappiate che esistono, le vendono e le comprano pure. Con queste dimensioni, state pur certe che avrete con voi tutto quello di cui possiate mai aver bisogno in ogni istante della vostra giornata, anche se dovrete andare solo dal panettiere di fronte a casa.

Detto tra noi, vi voglio vedere a cercare lì dentro chiavi, rossetto, specchietto e telefonino (ah no scusate quello si tiene in mano quando si cammina per strada, un po’ come fa Anna Wintour che invece della borsetta in mano ha sempre e solo il cellulare).

Anna Wintour non l’ho mai vista ritratta con una borsetta, sempre e solo col telefonino in mano rigorosamente in tinta col suo abbigliamento. Non le aprirà la porta di casa, ma sicuramente le servirà per telefonare alla sua segretaria portaborse.

Come accessorio per il giorno, la mega bag quindi è perfetta, ma vogliamo parlare della micro bag? La micro bag è per me l’accessorio del secolo. Un vero bijou, una chicca, un dolcetto, una cosina così frou frou che rende felici solo a guardarla, figuratevi a portarla in giro.

Sì Sì, ve l’ho detto, da oggi tutte con una micro e una mega bag.
Simon Porte, designer di Jacquemus, ha per primo ideato le ‘Le Chiquito’ bag, nel 2017. Due modelle durante una sfilata indossavano queste micro borsette, e da lì scoppiò l’amore per le micro bag. Ma è stato davvero il primo?

Quanta tenerezza racchiusa in 2 centimetri quadrati, quanto stile, fascino e sex appeal. Oh sì, la micro bag è davvero sensuale. Vabbè io ne ho una, non che mi senta tanto sensuale ad avercela però è così carina, tenera… fa le fusa quando l’accarezzo. Dopo ve la faccio conoscere.

Ve l’ho detto: cellulare in mano e micro bag, manca il chihuahua per completare l’outfit ed essere super stilose e sexy.
Chanel il solito a fare cose fuori formato, anche le micro sono un po’ più macro.

Che ne direste quindi di una micro bag, magari da abbinare al vostro micro dog? Vi farebbe sentire così stilose e chic. Perfetta su ogni outfit, ancora di più se in tinta alle scarpe ma soprattutto al vostro chihuahua.

Potreste farvi una collezione, completa di ogni micro gingillo disponibile per adornarle e in ogni colore. Come? Non avete il chihuahua? Ok potete abbinarla anche al vostro alano. Ma mai più senza micro bag, anzi senza micro nè mega bag.

 

Eccola la mia micro bag, Ferragamo. Non l’ho comprata ieri, ricordo di possederla da metà anni ’90, un regalo di mia madre. In pelle, con catena lunghissima e si apre pure. Quindi detto tra noi le micro bag non sono per nulla una novità di un paio di anni fa, esistono da decenni. Niente scalpore per una nuova invenzione. Come in tutte le cose la moda è già stata inventata, e torna sempre. Carina vero?

 

 

Verde Alfieri

Mi chiamo Verde, e con un nome così non potevo che essere una creativa. Mentre faccio gioielli che trovate qui Alfieri Jewel Design, mi diverto a scrivere qui per Anna, nel mio blog Alfieri Magazine ma soprattutto di The Ciabatte Pelose che tanto mi fanno impazzire.

2 risposte a "Micro Mega Bag"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: