#iorestoacasa giorno 39. Lavorare stanca

Ve lo ricordate, è il titolo di un libro di Cesare Pavese, una raccolta di poesie. E alla fine di questa giornata piena di riunioni, di messaggi, di cose da fare non fatte e di cose che non si pensava di fare ma si sono fatte, beh, alla fine di questa giornata ho pensato eh, sì, lavorare stanca.

Schermata 2020-04-16 alle 18.49.30

Anche in remoto. Anche senza essersi mossi da casa. Qualcuno dice persino di più che quando si è andati in ufficio. Io su questo non so pronunciarmi. Ci sono giorni stancanti e giorni meno faticosi. Ci siamo anche noi, che certi giorni abbiamo più energia e certi giorni ne abbiamo meno.

Certo è che le riunioni, che di per sè in genere lasciano parecchio provati, secondo me sono ancora più provanti in modalità a distanza. Non so bene perché. Forse dal vivo ci si distrae di più, perché ci si accorge anche con gli altri sensi se il clima è cambiato, se dobbiamo essere più attenti, se sta arrivando il nostro turno per parlare. La riunione ridotta a parola e video, spesso di non grande qualità oltretutto, ci chiede probabilmente una maggiore concentrazione. E concentrarsi stanca.

E tutto questo per dirvi di non aspettarvi un pensiero intelligente o una considerazione degna di nota. Oggi è così.

Buona serata

Anna da Re

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: