Mi sono fatta due piccoli regali

Giusto o non giusto, io mi faccio sempre qualche regalo per il compleanno. L’anno scorso mi sono fatta un regalo solo, un anello prezioso che mi piaceva molto. Quest’anno invece ho deciso di farmi dei piccoli regali via via.

Ho cominciato a Mantova, quando sono andata per il Festivaletteratura. C’è una bellissima profumeria, sotto i portici del centro di Mantova, Mirem. Si vede che è un negozio che esiste da tanto tempo e si vede che è stato aperto con passione e competenza. Non c’ero mai entrata, ma questa volta ero determinata a regalarmi un profumo speciale. E in effetti. Ho spiegato, per quello che so, che genere di profumo mi piace e che genere proprio non mi piace. E il signore che mi ha servito, che si vedeva ne sapeva tantissimo, mi ha proposto quattro fragranze, che mi piacevano tutte e quattro. Cosa praticamente mai successa nelle profumerie normali dove, volenti o nolenti, devono vendere l’ultima novità dello stilista del momento. Alla fine ne ho scelto una, e mi è piaciuto averla scelta senza sapere di che marca fosse, solo perché aveva appunto un buon profumo. Non ho neanche guardato la bottiglia, che pure mi piace avere dei profumi che siano belli da vedere oltre che buoni da sentire. E la bottiglia però come potete vedere è molto classica ma molto bella. E sono uscita che ero proprio contenta.

Poi sono passata ai libri. Ho preordinato Crosswords di Jonathan Franzen, che non so quando mi arriverà. E ho preso l’edizione rilegata e nuova nuova di Ruth Ozeki, The book of form and emptiness. Il libro precedente di Ruth Ozeki, A tale for the time being, era una meraviglia. Così quando ho letto che il nuovo era in corsa per il Booker Prize, che ormai lo avrete capito ma è un territorio dove vado a pescare a mano sicura, mi sono detta non voglio aspettare, me lo voglio regalare subito, e me lo voglio regalare cartaceo, perché quello prima ce l’ho in ebook e mi sembra quasi di non averlo. Gli ebook restano nascosti nell’iPad o nel Kindle, sugli scaffali di certi libri belli e preziosi si sente la mancanza. L’ho ordinato su Amazon, con i libri inglesi o americani non c’è scelta, Amazon è imbattibile come prezzi e e tempi di consegna. Dunque ieri è arrivato questo vecchio nuovo libro di carta, e me lo voglio leggere con calma, come se non avessi altro da fare.

E poi chissà, mi verranno in mente altre cose da regalarmi, lungo la strada…

Buona giornata intanto!

Anna da Re

2 risposte a "Mi sono fatta due piccoli regali"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: