#pandemia fase 2. La musica, la musica

Nonostante non sia capace di suonare e neppure di cantare, la musica è per me fondamentale. Non esagero, a dire fondamentale. E lo dovremmo dire tutti. Perchè la musica arriva dove le parole non arrivano, e ci arriva con un'immediatezza, con una forza, con una semplicità che non si può descrivere. Ma che tutti conosciamo.... Continue Reading →

#pandemia fase 2. Lavori e studi (lanosi e caldi) in corso

L'inverno è arrivato, con la voglia, oltre che la necessità, di stare in casa. Da qualche parte nevica, qui a Monza piove, fa un discreto freddo e uscire per andare a passeggiare... beh, se anche mi viene in mente basta che guardi fuori e ci ripenso. A dir la verità un po' bisogna uscire, per... Continue Reading →

#pandemia fase 2. Quant’è bello mettersi una cosa che ci piace tanto tanto. Anche in casa

Quest'estate sono stata a Cortina. Uno dei miei luoghi del cuorissimo, perché ci ho passato tutte le estati della mia infanzia e ne ho conservato dei bellissimi ricordi e delle bellissime amicizie. Ma questo ve l'ho già detto. A Cortina c'era un negozio dove andavano sempre, Moessmer. Un negozio di tessuti e lane, che è... Continue Reading →

#pandemia fase 2. Anche il Black Friday mostra la corda

In realtà, non ho mai fatto grandi acquisti sfruttando il Black Friday. Non sono abbastanza organizzata da segnarmi tutte le cose che vorrei o di cui avrei bisogno per poi comprarle quando ci sono gli sconti. Non sono abbastanza organizzata da pensare ai regali di Natale con anticipo. Mi ricordo che una volta sono entrata... Continue Reading →

#pandemia fase 2. La gratitudine non è mai sprecata

Un piccolissimo post, oggi, che sono di corsa. Ma sono anche grata. A non so chi, a un'entità superiore, per essere comunque ancora qui, a scrivere i post, a leggere i libri, a passeggiare nel parco. Alle volte basta ascoltare una piccola storia, raccontata da qualcuno che incontri per caso, per capire quanto siamo fortunati,... Continue Reading →

#pandemia fase 2. Sognando un santuario

Credo che sappiate, o che possiate facilmente dedurlo dalle cose che scrivo, che non sono una persona particolarmente religiosa. Nel senso che non pratico e meno che mai predico nessun credo religioso. Il che non mi impedisce di conoscere il valore della spiritualità, del bisogno di sentire e stare in contatto con ciò che non... Continue Reading →

#pandemia fase 2. Come vestirsi: con le nostre cose preferite

Dando per scontato che nessuno dei miei lettori si trascina per casa in pigiama o si infagotta in una vecchia tutona informe, come vestirsi resta una scelta che ogni mattina dobbiamo fare. E tutti abbiamo sicuramente nell'armadio delle cose che ci piacciono molto, che sono comode e pratiche e belle, e altre che ci convincono... Continue Reading →

#pandemia fase 2. Guarire è una parola necessaria

Sono tante le parole necessarie e sono tante le parole che mi fanno pensare, in questo momento di nuovo confinamento (parola che veniva usata in certe società, quella inglese per esempio, per le donne che aspettavano un bambino, quando la condizione della gravidanza era vissuta come così particolare che bisognava separare le donne in attesa... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: