Di #mansplaining, premio Strega, uomini e cambiamento

È stato solo un momento, credo, in tutta la serata del premio Strega, quello che ha fatto infiammare alcuni animi e venire in auge questa parola a molti, e molte, sconosciuta. Il momento in cui a Valeria Parrella, che era l'unica donna finalista e l'unica il cui libro trattasse il problema della condizione femminile, hanno... Continue Reading →

#iorestoacasa giorno 7. Le donne e la casa

Un po' di tempo fa, non proprio tanto tempo fa, le donne stavano principalmente a casa. Ci stavano quelle ricche che non avevano bisogno di lavorare. Ci stavano quelle povere che avevano famiglia e gli ci voleva tutto il giorno, e non gli bastava, per tener dietro ai bambini, far da mangiare, pulire, fare il... Continue Reading →

Di sicuro dopo i fifty va bene essere difficili. Però secondo me va bene anche prima

Oggi ho davvero poco tempo e così mi limito a condividere questo bellissimo articolo da The Guardian. La tirannia dell'essere carine e la difficoltà di essere difficili. In realtà niceness non è esattamente essere carine, assomiglia un po' all'essere brave nel senso di brave ragazze. Ma dopo tutta la polemica sui post carini con le... Continue Reading →

Come vestirsi: se ci fosse la giornata delle donne nella letteratura

Ormai c'è una giornata per tutto. La gentilezza, le malattie, la terra, l'acqua. Un paio di giorni fa era la giornata delle donne nella scienza. Forse ci sarebbe bisogno anche di una giornata delle donne nella letteratura. Perchè nel mondo delle lettere e dei libri i paradossi su uomo e donna, rappresentanza, potere, influenza sono... Continue Reading →

Persone che vorrei conoscere: la Ceo di Patagonia che con il taglio delle tasse di Trump finanzia la lotta al climate change

Sono sempre stata una fan di Patagonia. I loro vestiti sportivi sono sempre stati così ben fatti, così studiati per le esigenze di chi sta all'aria aperta, così indistruttibili che ho sempre pensato che valessero i soldi in più che costavano. Era Patagonia il mio primo pile, giallo, me lo aveva portato mia mamma da... Continue Reading →

Come vestirsi: se gli uomini ci rubano gli Ugg. Glieli lasciamo?

Leggevo sulla mia Bibbia del fashion e non solo, The Guardian, che improvvisamente e senza che nessuno se lo aspettasse, gli Ugg sono tornati. Ma invece delle donne li stanno comprando gli uomini. Sembra un'aberrazione e ci si chiede perché. Ora io non so cosa ne pensate degli Ugg. Vengono in genere associati alle Crocs... Continue Reading →

L’irrestistibile fascino del guardaroba degli uomini

Ho sempre avuto una particolare predilezione per i vestiti da uomo. I tessuti, quei tweed un po' ruvidi, gli spigati, i principe di galles; anche solo i nomi sono affascinanti. Mi sono sempre piaciute le giacche tagliate dritte, con gli spacchetti laterali, che cadono con nonchalance e sono vagamente stropicciate. Adoro i pantaloni khaki, quelli... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: