Concitatezze dimenticate. Ufficio post lockdown

Concitatezze il correttore automatico non lo concepisce, il sistema me lo segna rosso. E in effetti nel dizionario italiano probabilmente non esiste. Ma la lingua è viva e in evoluzione, e che cosa vuol dire si capisce. Questa settimana tra autori che sono venuti a Milano, presentazioni, email, libri da spedire, premi letterari e altro... Continue Reading →

#pandemia fase 2. Per favore, grazie, prego, scusi

C'era una volta l'educazione. Quella cosa per cui fin da bambino ti insegnavano a dire per favore quando chiedevi qualcosa, grazie quando la ricevevi, scusi se ti sbagliavi a fare o dire qualcosa, e persino prego quando qualcuno ti aveva ringraziato. E secondo me lo insegnano ancora, i genitori. Solo che poi sembra che questi... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: