Ciao Paul Auster, io la tua Amy la immagino vestita così

Inauguro questa rubrica, il cui merito va a Francesca Chiappa di Hacca Edizioni, con un personaggio dal libro che sto leggendo, 4.3.2.1. di Paul Auster. Paul Auster non è uno che si ferma a raccontare come sono vestiti i suoi personaggi. Ci sono scrittori uomini che lo fanno, così come ci sono scrittrici donne che... Continue Reading →

Annunci

Belli Cappelli

Vi piacciono i cappelli? A me tantissimo, soprattutto quelli grandi importanti, possibilmente da uomo e se sono Borsalino ancora di più. Oggi ho pensato che dopo tanta moda proposta su questo interessante blog, ci voleva un bel cappello per distogliere l'attenzione e far "girare la testa", nel vero senso della parola.   Il cappello ha... Continue Reading →

La vernice sulla statua di Montanelli: non è solo rosa, è anche lavabile

Quando vengo al lavoro in macchina spesso ascolto Pagina3, mezz'ora di rassegna stampa delle pagine culturali dei quotidiani e del web. È un modo veloce per sapere di cosa si sta parlando, e spesso i conduttori hanno anche una bellissima voce. Sono molto sensibile alla voce. Una voce può essere davvero elegante e chic, anzi... Continue Reading →

Pratiche conservative e il piacere del passato che resta

Questa è così, una meditazione un po' generale. In questi giorni ci sono state diverse conversazioni interessanti sui blog, sulla regina Elisabetta, sul vintage, sulla riqualificazione delle città. Cose che scritte così non sembrano avere rapporti l'una con l'altra. Ma nella mia testa balzana invece si sono collegati in un'idea che promuovo da tempo, e... Continue Reading →

Le case devono confortare la nostra vita. Parola di Gio Ponti

Dopo i vestiti, l'arredamento e la casa sono le cose che mi piacciono di più. Oddio, no, mi piacciono i libri, mi piace lo sci, il tennis... insomma non so mettere in ordine le mie passioni e alla fine è pure inutile. Adoro le riviste di arredamento. Ho comprato Abitare per tantissimi anni, conservandolo quasi... Continue Reading →

Colli alti, colletti e pure ruches: eccoli che tornano, con grande gioia delle signore

Nora Ephron, la sceneggiatrice di Harry ti presento Sally e di Sleepless in Seattle, arrivata alla mezza età ha scritto "Il collo mi fa impazzire. Tormenti e beatitudini dell'essere donna". Perché tra le delicate parti del corpo femminile, il collo è uno dei primi a invecchiare. Per fortuna ogni tanto la moda decide di essere... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: