Cose che guardo, cose che leggo, cose che farò nel weekend

È venerdì e sì, è stata una settimana abbastanza lunga. Con tanto lavoro e la simpatica visita, con breve permanenza, della variante Omicron. Con tanta casa, che meno male fuori è freddo ma c'è stato quasi sempre il sole (oggi ce n'è tantissimo poi) e insomma qualche giro al parco sarebbe stato carino farlo. Ma... Continue Reading →

Cose che leggo prima di dormire

Non so da quanti anni ormai, credo fin da quando ero abbastanza piccola, leggo qualcosa prima di dormire. A volte sono poche pagine e a volte tante. Dipende da quanto sono stanca, da quanto mi appassiona il libro, anche dalla temperatura. Perchè la mia stanza da letto è freddina, un po' perché si trova a... Continue Reading →

Della complessità di fare un’intervista e degli effetti collaterali di scrivere in inglese. A Monza

Avevo pianificato l'intervista a un giovane talentuoso stilista di Torino, Pietro Barbieri, per oggi. Poi ho scoperto che per scrivere l'intervista mi ci voleva più tempo. E allora vi scrivo un po' di pensieri sullo scrivere. E vi prometto che domani avrete l'intervista  Sapete che cosa si nasconde dietro a questo cancello così verde? Non... Continue Reading →

Come vestirsi quando si scrive in una lingua che non è la propria

Meno male che ci si tiene qualche pezzo in archivio, quasi pronto per la pubblicazione. Così anche quando capita il giorno che non si ha tempo, si può pubblicare lo stesso.Ho cominciato a scrivere questo blog in inglese con ambizione: quella di raggiungere un pubblico più vasto di quello che il mio piccolo paese e... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: