#iorestoacasa giorno 28. Rileggere Il dottor Zivago

Siccome i nostri fantastici mezzi tecnologici ci consentono di fare la maggior parte delle cose immateriali che facevamo prima, anche il gruppo di lettura a cui appartengo ha deciso (e io gli ho dato una spinta, perché lo trovo proprio bello) di fare un incontro virtuale. Il libro che era stato scelto è Il dottor... Continue Reading →

Stavamo …

Prima di ritornare a parlare di frivolezze, in questi giorni piuttosto duri, ci vuole molta ma molta pazienza e incoraggiamento. Ho pensato di condividere con voi questa poesia di Mariangela Ruggiu, per ritornare un po' su un discorso aperto neanche tanto tempo fa dalla nostra Anna a proposito di poesia. Mariangela Ruggiu è una poetessa... Continue Reading →

Della bellezza del ricamo e di una certa delusione per La ricamatrice di Winchester

Forse non ve lo ricordate, ma l'estate scorsa avevo imparato a ricamare. Il ricamo, per le signore della mia generazione, è uno dei simboli dell'oppressione e del destino di noi donne. Mentre i ragazzi andavano a correre e saltare, noi dovevamo stare a casa a ricamare. Non io per fortuna, che mia mamma era una... Continue Reading →

Se un paio di scarpe nuove può farci felici. Da La Storia di Elsa Morante

Sto leggendo un po' di libri in contemporanea, che è una cosa che mi piace molto. Sapete che siccome sono una donna fortunata leggo per lavoro oltre che per piacere, e quindi la contemporaneità delle letture è un po' un obbligo: non sempre i libri che si leggono per lavoro sono quelli che si sarebbero... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: