Insegnaci la quiete

Mi è venuto in mente questo vecchio libro di Tim Parks, Insegnaci la quiete, pensando alla foto che ho fatto ieri mattina e che vi riporto qui. Perché poi quando ricomincia il lavoro la quiete è un po' più difficile da trovare, e con lei il tempo per fare delle foto e tutto sommato anche... Continue Reading →

#iorestoacasa giorno 63. La musica del mattino

La domenica mattina è una cosa speciale, per me. Con questa emergenza sanitaria, pur essendo nella fase 2, non se ne parla ancora di tennis e gite lontano da casa. E tutto sommato restare a casa la mattina della domenica mi piace, anche ora. Dopo colazione, mi piace ascoltare della musica, magari lavorando a maglia,... Continue Reading →

#iorestoacasa giorno 54. Musica che arriva all’anima

Oggi è il primo maggio e lo si sarebbe dovuto passare come sempre, celebrando la festa dei lavoratori, e stando fuori, nelle piazze oppure nei prati, un giorno strappato alla routine, conquistato da altri ma importante ancora per tutti. Poi vabbè, oggi non c'e neanche un gran tempo ed è pure freddino, da queste parti,... Continue Reading →

Ma più di tutto potrà la musica. I Kronos Quartet per esempio.

Sono un'amante del silenzio, credo che ormai l'abbiate capito. Il silenzio che ha un suono unico e potentissimo. Purtroppo vivo in condizioni rumorose. Lavoro in un open space, e mi sforzo costantemente di isolarmi e concentrarmi, lasciando fuori le voci degli altri, che sono tantissime e alle volte pure alte e tonanti. È uno sforzo... Continue Reading →

Su Lucca Comics and Games, un teatro di Livorno, il potere della musica, il mare e il sole d’ottobre. Di nuovo a Monza

Sono di ritorno e super presa. Ma sono riuscita a scrivere un piccolo resoconto degli ultimi 4 giorni, con Lucca Comics and Games, Livorno, mare, musica, amicizia.E’ stato difficile trovare il tempo di scrivere questo post, davvero. Sono gli effetti collaterali e indesiderati di due giorni di vacanza: pile di email da leggere e rispondere,... Continue Reading →

Quando scopri, ancora una volta, che la musica arriva dove nient’altro riesce ad arrivare. A Monza, a Milano, dovunque

Ci sono quelle scoperte che sono scoperte anche se le si fanno infinite volte nella vita. Che fanno l'effetto della scoperta anche se è solo una riscoperta. E che portano gioia e meraviglia e vita! Mai provato?  Sono stata ad un concerto, ieri sera, al Conservatorio di Milano. Un concerto dell’Anthos Quartet, una combinazione peculiare... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: