Il caso, la necessità, gennaio

Mi sono quasi dimenticata di avere un blog. Di avere l'abitudine, il rituale forse, di scrivere tutti i giorni qualcosa. Sono già rientrata al lavoro ieri e sì, avrei potuto scrivere. Ma le vacanze mi hanno impigrito, riprendere il ritmo di lavoro e casa e impegni e appuntamenti non mi riesce mai facile. Credo sia... Continue Reading →

Parrucchieri, vestiti e la rappresentazione di noi stessi

Questo è un post di capelli e parrucchieri, astenersi i disinteressati. La mia storia con i parrucchieri inizia, come ogni storia che si rispetti, con un dramma. Avrò avuto una decina d'anni o forse meno. Portavo i capelli corti per scelta della mia famiglia, e una mattina di pioggia a Cortina sono stata mandata in... Continue Reading →

#pandemia zona arancione. Evviva il parrucchiere!

Mi ricordo che a Pasqua, quando è venuto fuori che si poteva andare all'estero ma non si poteva uscire dal proprio comune, un'amica aveva postato una vignetta molto carina che diceva "Non voglio andare alle Canarie! Voglio andare dal parrucchiere!" Ecco io mi sentivo proprio così. Tra tutte le chiusure che i vari lockdown obbligano,... Continue Reading →

#pandemia fase 2 (o 3) giorno 73. Che voglia di andare in libreria

Il mio ritorno alla normalità, o il mio nuovo inizio di simil normalità, è stato sancito oggi dall'agognata visita dal parrucchiere. Quando si hanno i capelli corti non ci sono tutorial o esperimenti fai da te che tengano: ci vuole uno bravo. E quindi ho aspettato finchè finalmente, con mascherina e guanti, stamattina mi sono... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: