#iorestoacasa giorno 2. La cura

Lo so, scritto così, la cura sembra legato al virus, alla malattia. Ma siamo noi, anche se non proprio tutti noi, che abbiamo ridotto questa parola al suo stretto senso medico. Perchè la parola di per sé ha un significato ampio e non ha limiti di applicazione o di utilizzo. Stamattina prima di mettermi al... Continue Reading →

L’importanza della manutenzione, delle cose e di se stessi. Partendo da un Montblanc

Oggi mi si è rotta la Montblanc. Sono molto viziata, sapete, scrivo sempre con la penna stilografica e possibilmente con la Montblanc. Al di là della bellezza, nessuna penna scrive meglio della Montblanc. Fidatevi, ne ho provate diverse e davvero nessuna ha la scorrevolezza e la leggerezza della Montblanc. Se siete un po' grafomani come... Continue Reading →

Come prepararsi per una tavola rotonda sullo scrivere per il web. All’Università di Bologna.

Ecco qualcosa di cui sono veramente fiera, e vi spiego perché. Leggete  Ora questo è qualcosa di cui sono molto fiera. Così fiera che non ne ho parlato finché non sono stata completamente sicura che succedesse. Ma ora sembra proprio che succeda davvero, ed è domani. Una delle ragioni per cui sono fiera di essere... Continue Reading →

E se la burocrazia fosse dentro di noi? E perché scriverò meno

Avendo a che fare con la burocrazia mi sono ricordata il mio sogno ricorrente, molto kafkiano, in cui mi perdo e cerco di ritrovare la strada e progressivamente mi perdo sempre di più... la burocrazia evoca qualcosa di profondo dentro di me?  Sono una di quelle tante persone che hanno difficoltà a trattare con la... Continue Reading →

Come vestirsi in un normale martedì. A Monza

Che cosa si scrive quando non si ha niente da scrivere? Beh, leggete qui!La maggior parte delle volte decido che cosa scrivere nel mio post quotidiano quando sono sul treno che mi porta al lavoro. Qualche volta ci penso addirittura la sera prima. Qualche volta semplicemente improvviso nell’intervallo di pranzo.   Oggi improvviso. L’intervallo di... Continue Reading →

Come portare una camicia bianca, tra un’intervista e l’altra. A Monza

Una camicia bianca oversize: qualcosa di semplice che si trova in molti negozi in questo momento. E che si può portare in diversi modi: con i jeans skinny o pantaloni sottili, con una gonna a tubo midi o al ginocchio, con dei jeans a zampa... essendo sempre #50chic!Ieri ho pubblicato l’intervista con Patrizia Da Re,... Continue Reading →

Della complessità di fare un’intervista e degli effetti collaterali di scrivere in inglese. A Monza

Avevo pianificato l'intervista a un giovane talentuoso stilista di Torino, Pietro Barbieri, per oggi. Poi ho scoperto che per scrivere l'intervista mi ci voleva più tempo. E allora vi scrivo un po' di pensieri sullo scrivere. E vi prometto che domani avrete l'intervista  Sapete che cosa si nasconde dietro a questo cancello così verde? Non... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: