Slow days, cambi di passo e, ma sì, libri

Poi succede che quando sei lanciata in mille attività e con ritmo sostenuto arriva un giorno lento. Un giorno con meno da fare, meno messaggi nella posta, meno telefonate, meno riunioni, meno di tutto. Dovresti essere contenta, no? Tu che ti lamenti che hai troppo da fare, così troppo che ieri non sei riuscita nemmeno... Continue Reading →

Ma che bellezza il cielo azzurro dopo la pioggia

Ieri sembrava novembre, per la pioggia e anche per il freddo. Pensare che il 4 di agosto stavo in casa con le finestre chiuse, la felpa, i pantaloni della tuta e i calzini mi sembrava davvero strano. La conferma del cambiamento climatico, e del fatto che l cose non vanno mai come te l’aspetti, per... Continue Reading →

Di pioggia, lavoro d’estate e Antonio Pennacchi

Oggi piove. Non un temporale di passaggio. Proprio una bella pioggia da autunno. E fa freschino. Una strana estate. Il freschino mi va più che bene, la pioggia interferisce un po’ con la mia voglia di camminare, pedalare, giocare a tennis. Ma non stai lavorando, direte voi? Si, in effetti sto lavorando ma essendo agosto... Continue Reading →

Appunti di vacanza 4: Ansedonia, Cosa, Capalbio. Viaggiando nel tempo

Ho una particolare passione per i resti archeologici. Per quello spazio che lasciano all'immaginazione, perché spesso sono all'aperto, e passeggiando per le strade o quelle che furono le strade, ci si può inventare chi ci ha vissuto, che cosa ha fatto, come stava, cosa faceva. Verso la fine della Maremma, vicino a Ansedonia, c'è la... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: