Ciao Paul Auster, io la tua Amy la immagino vestita così

Inauguro questa rubrica, il cui merito va a Francesca Chiappa di Hacca Edizioni, con un personaggio dal libro che sto leggendo, 4.3.2.1. di Paul Auster. Paul Auster non è uno che si ferma a raccontare come sono vestiti i suoi personaggi. Ci sono scrittori uomini che lo fanno, così come ci sono scrittrici donne che... Continue Reading →

Ma adesso il freddo freddo può anche andarsene. Da Monza

I giorni della merla sono rimasti anche in tempi di riscaldamento globale. Sono passati, per fortuna. È cambiata la luce, in modo inequivocabile: c'è una luce più luminosa, più brillante, non solo perché da ieri il tempo qui è migliorato. Febbraio pur essendo ancora inverno pieno è il mese in cui si comincia a pensare... Continue Reading →

Come e perché fidarsi del proprio gusto

Che cos'è il buon gusto? E' un concetto ancora più scivoloso dell'eleganza. Mutevole, opinionabile, personale. E allora sentiamoci liberi. Di seguire il nostro gusto. Indipendentemente da quello che va di moda, e da quello che pensano amici, mamme, mariti, amiche e pure fashion blogger! L'importante, alla fine, è stare bene nei propri panni. E nei... Continue Reading →

Ma che fine fanno i vestiti che diamo via?

Siamo convinti di fare una buona azione, quando diamo via i vestiti che non usiamo più. E invece fanno dei gran giri, pochissimi vengono ricomprati, la maggior parte viene riciclata per fare tessuti di poco valore e stracci, e una buona parte finisce nelle discariche. L'ho scoperto grazie alla Fashion Revolution. Forse è ora di... Continue Reading →

Perché compriamo così tanti vestiti?

Dopo l'ubriacatura c'è l'hangover: ubriacatura di shopping di moda compresa. Ma perché lo facciamo (e me lo chiedo io che non sono una binge shopper)? Perché continuo a comprare vestiti nonostante un guardaroba pieno di vestiti che adoro? Bella domanda, eh? Ve lo siete chiesti anche voi? Oppure siete molto sagge? E’ una domanda interessante, a... Continue Reading →

Ama i tuoi vestiti. Dureranno di più

Ama i tuoi vestiti. Riponili con cura, lavali con delicatezza. Guardali, toccali. Vedrai che dureranno di più. E così comincerai a dare il tuo contributo alla Fashion Revolution: che vuol dire meno spreco, meno inquinamento, meno sfruttamento. Ed essere chic senza sensi di colpa!Tutti i vestiti sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri.... Continue Reading →

Che cosa ci può insegnare oggi il film “Harold e Maude”. A Milano

E' un vecchio film, e non ha molto a che fare con la moda, a parte che ci sono dei vestiti anni settanta che sono favolosi. Ma è un bellissimo film, con un sacco di cose da insegnarci. Se non l'avete visto, guardateloCe l’ho sempre avuto nelle orecchie, il titolo del film “Harold and Maude”... Continue Reading →

Su troppi libri, troppe pizze e troppa scelta. A Monza

Qualche altra considerazione su che cosa è troppo. Perché quando devo scegliere una pizza tra 30 del menù prendo sempre la margherita, mentre se si tratta di libri mi lancio in cose sconosciute. E anche nei vestiti sono più avventurosa. E voi?  Ieri ho scritto sulla troppa scelta nel mercato dei libri. E i miei... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: