La settimana del Salone del Libro di Torino

Si, lo so che comincia giovedì, e io ci vado addirittura venerdì, ma la settimana del Salone del Libro è un po' come la settimana della moda o il Salone del mobile, si espande prima e dopo, assorbe energie e intenti e passioni e tempo e sicuramente per un po' sembra che non esiste nient'altro.... Continue Reading →

Di boschi, sbrindolamenti, tennis e burraco

Giusto per non dimenticare di postare, ogni tanto. Visto che non mi dimentico di passare dei bei fine settimana in giro per l'Italia. Questa volta è stato un "ritiro" tennistico, con non molto tennis per l'insistente pioggia, ma una gran bella compagnia e anche la considerazione che, sì, il più delle volte basta poco per... Continue Reading →

Il comandamento della felicità. Secondo Luisa Muraro

Noi genere umano siamo davvero strani. Quando le cose vanno discretamente, quando non c'è nessuna tragedia all'orizzonte o addirittura sui nostri piedi, passiamo il tempo a lamentarci e a protestare per tutto quello che non funziona come vorremmo o per tutto quello che non riusciamo a ottenere. Poi quando la tragedia, in qualsiasi forma, ci... Continue Reading →

Cose belle del lunedì sera: la bici e Ennio Morricone

Il lunedì è il giorno del cinema, credo dì avervelo già detto. È particolarmente piacevole perché spesso il lunedì c’è l’accumulo di richieste del weekend e la giornata può essere abbastanza provante. Quasi quasi non importa che film sia, l’importante è essere seduti davanti allo schermo. Ma ieri sera c’era Ennio di Giuseppe Tornatore. Ora... Continue Reading →

La giornata mondiale del sonno. Per ricordarci di non dare nulla per scontato, nemmeno una buona notte

Oggi è la giornata mondiale del sonno. Su Instagram fioriscono immagini di letti invitanti, gattini dentro i piumoni, cani acciambellati. Non so tanto bene a cosa servano queste giornate mondiali di qualunque cosa, visto che ce n'è una al giorno. Forse solo per ricordarci di non dare nulla per scontato. Neppure una buona notte di... Continue Reading →

Ucraina, guerra, domande e incertezze. Dai libri si parte e ai libri si arriva

Come tutti, continuo ad essere preoccupata, vigile, spaventata per la guerra in Ucraina. E avrei voluto scrivere del mio sabato in Val di Mello, della bellezza della montagna, di Morbegno e pure di regali. Ma lo rimando a un altro giorno. Qualche giorno fa, prendendo pretesto dalla notizia della cancellazione del corso di Paolo Nori... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: