La lingua salvata di Elias Canetti. La forza della prima volta

Alfieri Magazine

Tra i libri molto amati c’è La lingua salvata di Elias Canetti. Il sottotitolo Storia di una giovinezza corrisponde a quando ho scoperto il libro, facevo l’università, leggevo moltissimo e senza sensi di colpa, di rado compravo i libri ma questo sì, questo mi piaceva troppo.

Canetti libreria

Ed è un libro che si è salvato, nel senso che avendolo prestato prima a mio fratello e poi a mia madre, è rimasto nella libreria di casa dei miei e l’ho ritrovato quando ho disfatto la casa. C’erano tanti libri, in quella casa, molti, moltissimi dei quali sono stati venduti e regalati. Ma sono riuscita a conservare quello che più mi era caro, i libri di cui ricordavo i passaggi di mano in mano, i commenti, gli scambi, gli apprezzamenti. La lingua salvata è anche macchiato, un po’ sbertucciato, giustamente usato.

Di Elias Canetti avevo studiato Masse e potere all’università. Mi aveva…

View original post 188 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: