Strano tornare in ufficio. Anche solo una volta alla settimana

Siamo davvero bizzarri, noi umani. Per anni sono venuta in questo edificio, sono entrata dalla stessa porta e sono salita ora al quarto e ora al quinto piano. Intanto che la mia vita cambiava, che il mio lavoro cambiava, che il mondo intorno a me cambiava, io continuavo a venire in questo edificio, tutte le... Continue Reading →

Il bello di ascoltare. Gli autori e credo anche i libri

Alfieri Magazine

In fondo, prima di leggere le storie le abbiamo ascoltate. Raccontate dai genitori, dai nonni, lette da un libro. In una forma o nell’altra, siamo cresciuti con dei racconti. Che ci intrattenevano, che ci facevano dormire, che ci trasmettevano cose che altrimenti non avremmo capito. Anche l’affetto, e l’amore.

Forse è per questo che ci piace andare alle presentazioni dei libri e ai festival, e che alle volte quelle presentazioni sono meglio del libro, o semplicemente abbastanza.

Si dice che la gente è pigra, che leggere è impegnativo e solitario, che ascoltare è molto più facile. Che è anche vero. Ma che male c’è?

Gli audiolibri stanno avendo un buon successo, e ne siamo tutti felici. Alle presentazioni ci sono tante persone in ascolto, ed è vero, molte si accontentano di quello. Ma perché no?

La settimana scorsa per esempio sono stata a Mantova. Quest’anno i festival sono tutti complicati…

View original post 232 altre parole

Appunti di vacanza 5: Romagna e ricordi di famiglia

Milano Marittima non è esattamente il mio posto del cuore. Ha tanti pregi, tra cui soprattutto la grande ospitalità dei romagnoli. E qui arrivano puntuali i ricordi di famiglia! Ero stata una volta a Milano Marittima, con mia sorella e mia cognata, e avevamo notato l'estrema gentilezza, la cordialità e la simpatia dei romagnoli. E... Continue Reading →

Non siamo (o forse io non sono) più abituati a usare la memoria

Ieri sera ascoltavo Radio 3 Suite, come faccio spesso. Mi piace tantissimo non solo la musica che trasmettono, ma anche i libri, le mostre, il teatro, le varie cose di cui parlano. Ieri è stata una serata particolarmente piacevole, con due sinfonie di Beethoven in diretta da Torino, un'intervista su un libro che racconta la... Continue Reading →

Ken Follett, leggere solo per il piacere di leggere

Alfieri Magazine

Ho snobbato Ken Follett per tanti anni, lo confesso. Ero uno di quei lettori che quando un libro lo leggevano tutti le passava la voglia di farlo. E che voleva farsi vedere con in mano Kafka o Gide, o magari qualcosa di ricercato (e talora illeggibile).

Ora sono un lettore normale e anzi penso che se un libro lo leggono tutti un motivo c’è. Magari è un motivo che non condivido e magari il libro non mi piace, ma non lo escludo a priori. Cerco di non avere pregiudizi e di lasciare spazio ai giudizi, per quanto posso. E aggiungo che la mia amica Patrizia, che è una lettrice accurata e non perdona e non ha nessun blog sul quale andare a raccontare cosa legge, la mia amica ha amato molto I pilastri della terra. Grande intrattenimento, lo ha definito.

E dunque quest’estate, complice il lavoro che faccio, mi sono…

View original post 215 altre parole

Ma quant’è bello Pulire il mondo. Con Legambiente

Ci siamo anche chiesti, noi di Legambiente, come mai tra tutte le iniziative che vengono fatte Puliamo il mondo sia quella che raccoglie più adesioni e che funziona meglio. E non abbiamo trovato una risposta. Ce ne sono diverse, di risposte. Alcune semplici, come il fatto che tutti vediamo lo sporco intorno a noi, per... Continue Reading →

Appunti di vacanza 5: la casa dell’infanzia, a Cortina

Vabbè, direte subito ma guarda questa, che la casa dell'infanzia ce l'aveva a Cortina, che fortunella e che antipatica. Ma aspettate un attimo e leggete. La casa di Cortina era in affitto, tanto per cominciare. E i miei genitori ci sono andati perché avevano fatto amicizia con una guida alpina, Marino Bianchi, i cui parenti... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: