Come portare le Converse All Star à la #50chic. A Monza

E' un post difficile. Non certo per le Converse, poverette. Ma per tutto quello che ci sta succedendo intorno. Però cos'altro si può fare se continuare a fare quello che si è sempre fatto, con cura e attenzione e determinazione?
 

Qualche volta è particolarmente difficile continuare a free le nostre piccole cose mentre il mondo intorno a noi impazzisce progressivamente e succedono delle cose orribili intorno a noi.

Non è la prima volta che mi trovo in questa situazione, ovviamente.
E immagino si sentano come me tutti quelli che si occupano di frivolezze o cultura o altre piacevolezze o semplicemente cose della vita.
Stamattina mentre editavo la mia foto, il mio sorridente #selfieinthekitchen, non riuscivo ad evitare di pensare al contrasto tra la mia immagine e quelle che arrivano da Nizza.
Tuttavia mentre in tutti gli altri casi ho ignorato l’argomento, deliberatamente, pur sapendo che esiste, questa volta mi sento di doverlo appunto, quantomeno nominare.
Che dare un nome alle cose è sempre il primo passo.

Chissà, forse perché proprio ieri ho citato la Rivoluzione Francese.
O forse perché sono stata, proprio ieri sera, a vedere dei fuochi d’artificio, a Cernobbio sul lago di Como, che celebravano il 14 luglio. Fuochi d’artificio blu e rossi e bianchi.

Però davvero, cos’altro possiamo fare se non continuare la nostra vita?
Sorridere alla camera del selfie, scrivere di moda a cultura e le altre cose che facciamo.

 

E’ un’altra splendida giornata, oggi.
Freschina, dopo ancora altri temporali. Piacevolmente freschina.

 

Anche oggi ho costruito il mio outfit partendo dalle scarpe.
Perché ieri avevo quelle ballerine tanto carine che però non era altrettanto comode.
E stamattina i miei piedi reclamavano la comodità.
Che cosa meglio delle Converse All Star?

Sono stata una fan delle Superga per molti anni. Quando erano di moda e quando non lo erano più. E quest’anno sono stata tentata di ricomprarle.
Ma poi avevo queste Converse che mi aspettavano nell’armadio delle scarpe, e come potevo tradirle andando a comprare qualcosa di diverso? Non potevo.
Anche perché mi piacciono moltissimo le Converse.

Non sono così facile e versatili come le Superga, che stanno bene con le gonne lunghe e corte, i pantaloni di qualsiasi forma e lunghezza, i bermuda e tanto altro.
Le Converse, specie quelle alte, richiedono alcuni trucchi per dare il meglio.
I pantaloni devono essere corti, oppure skinny, oppure molto larghi e molto lunghi.
Le gonne devono essere lunghe, a meno ch neon si abbiano delle gambe così lunghe e magre che non soffrono della scomparsa della caviglia dentro la scarpa.

Ma seguendo questi piccoli accorgimenti, l’effetto è proprio #50chic, molto decontracté e molto estivo!

 

Buona giornata e buon weekend!
Anna da Re

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...