Come vestirsi quando si pensa alle difficoltà del ritorno. A Monza

La letteratura è piena di racconti sul ritorno e sulla difficoltà di ritornare. Così sto solo aggiungendo la mia voce. Perché nonostante la letteratura ci aiuti a trovare le parole, poi ognuno di noi deve trovare la sua personale (e qualche volta privata) combinazione di parole.
Sto cercando la mia
 

Beh, tornare è difficile.
Chi ha inventato la frase “partire è un po’ morire” ne avrebbe dovuta inventare una simile per il ritorno.
Certo ci sono libri, sul tema del ritorno. Film. Poesie.
Ma poi ognuno di noi deve fare i conti con il suo personale partire e ritornare.

 

Credo che una delle cose che mi manca di più sia la natura.
La natura lì sulla porta.
E così grande, dominante, trionfante.
Lo spazio.
Così grande e incontaminato nonostante tutto. Che sembra quasi risalire alla notte dei tempi.

Tornare nel nostro piccolo paese, modellato dall’uomo nei secoli, pieno di edifici e cultura, fa un effetto strano.
Tornare a scrivere, a pensare, a progettare mi sembra difficile, stancante, quasi impossibile.
Persino trovare un modo interessante e significativo di raccontare la mia vacanza sembra di una difficoltà incredibile.

 

Forse mi dovrei concedere del tempo.

Una volta la gente quando faceva dei viaggi poi si riposava. Certo viaggiare in una carrozza su una strada non asfaltata non era come prendere un aereo. Ma non si trattava solo di riposo fisico. Credo ci fosse il senso che muoversi da un posto all’altro richiedeva del tempo per riadattarsi. E che era spiritualmente impegnativo.
Mentre noi oggi abbiamo quest’ansia di viaggiare e muoverci, e non ci diamo abbastanza tempo per cogliere le differenze, capire come stiamo.
Io almeno.

 

E quindi so cosa devo fare questo weekend: lasciar scorrere il tempo, lasciar sedimentare la memoria. Idee e progetti possono anche aspettare.

 

Piccola nota sui vestiti di oggi: la camicia bianca è perfetta per questa stagione, fine dell’estate ancora calda ma non bollente. La mia è di Zara, semplice e senza maniche. L’ho messa con una gonna/pantaloni blu, sempre di Zara, e un piccolo cardigan beige. Classico senza essere noioso!
E ovviamente #50chic!

Buona giornata!
Anna da Re

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: