Come essere grati a Victoria Beckham per avere rinunciato ai tacchi alti. A Monza

Ho visto questa news, oggi, sul fatto che Victoria Beckham ha abbandonato i tacchi. E ne sono felice! Se mai avessi avuto bisogno di una conferma delle mie scelte, eccola trovata! E dato che non ho avuto tempo per il #selfieinthekitchen, ecco la mia interpretazione estiva delle Stan Smith: espadrillas!

La vita è piena di sorprese.
Se me lo aveste chiesto, non avrei mai pensato un giorno di essere grata a Victoria Beckham.
Ma ha scritto una lettera a sua figlia su Vogue, una lettera sulla moda, in cui le scrive “Quando crescerai imparerai a sostituire i tacchi alti con le Stan Smith, e i miniabiti con delle belle camicie bianche immacolate.” Ha anche aggiunto “E non sarai tra quella gente che sembra essere appena scesa dal letto.”

 

Beh, non c’è molto da aggiungere, non vi pare?

 

E quello che rende queste frasi ancora più interessanti è il fatto che vengano proprio da Victoria Beckham.
Non mi è mai piaciuta molto (del resto non è famosa per essere simpatica), meno che mai quando era una Spice Girl. Ero già abbastanza adulta, ai tempi delle  Spice Girls e del loro successo, per esserne toccata.
Però ho seguito la carriera della Beckham come stilista, e devo dire che il suo stile mi è andato piacendo sempre di più.
E poi la scorsa primavera l’ho vista presentarsi alla fine della sfilata con un pulloverone oversize, dei pantaloni sottili e le Stan Smith.
Era fantastica. Semplice. Elegante. Assolutamente chic.

 

E mi piace l’idea che anche quando si indossa il più semplice degli outfit bisogna essere curati, puliti, a posto. Anche perché prendersi cura dei propri vestiti è un’altra forma del prendersi cura di se stessi.

 

E oggi niente #selfieinthekitchen.
Potete vedere le mie espadrilles che sono come una versione estiva delle Stan Smith.
E ho indosso un paio di pantaloni molto larghi, di Zara.

Ho anche notato, in diversi giornali e riviste, un piacevole ritorno dell’oversize. Pantaloni, pullover, camicie, tutto largo e lungo. Mi sono vestita per anni, con cose molto più grandi della mia taglia. Era uno stile che mi piaceva molto, da giovane. E anche se l’essere #50chic mi fa astenere dalle esagerazioni che ho osato tempo addietro, sono già qui che penso a tricottarmi qualcosa di soffice e morbido e grande, tanto grande. Una mia amica mi diceva che le cose grandi stanno bene alle persone magre, e penso che avesse ragione. E quindi approfitterò del mio essere “petite”!

 

Buona giornata!
Anna da Re

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...