Come vestirsi meditando su ricordi e autopercezione. A Monza

Anche voi avete una diversa percezione di come eravate da giovani? Siamo tutti cambiati molto, certo, ma come vi ricordate?
Ci ho pensato e ne scrivo qui

Forse ve l’avevo detto che ho guardato un po’ di vecchie foto e mi sono messa a pensare come vi vedevo allora e come mi vedo adesso. Ho pensato che ero proprio carina ma non ne ero affatto consapevole. Erano tempi diversi? Di sicuro. Avevamo gli specchi, avevamo la moda e alcune ragazze erano anche molto attente e consapevoli di sé, ma non avevamo i selfie ed eravamo modeste, in generale, molto più modeste di ora. Era un bene? Mi verrebbe da dire di sì, ma non credo che avrei dato la stessa risposta allora.

E poi sabato sono andata a cena da una vecchia conoscenza che avevo reincontrato qualche tempo fa. Era stata lei a riconoscermi, e quando mi aveva chiamato io avevo avuto un attimo di disorientamento, perché invece a me c’è voluto qualche momento per riconoscerla. Sono passati 20 anni, dopo tutto, mi sono sentita giustificata.

Ma è stato bello andare da lei e conoscere anche la sua famiglia. Abbiamo passato una bellissima serata, interessante, con tante chiacchiere su tutto, in un atmosfera calda e accogliente.

E il giorno dopo, che era una lenta domenica mattina, ho ripensato a com’ero quando ci eravamo conosciute, o a come adesso penso che ero. Io penso di essere diventata una persona migliore, da allora ad oggi, non solo più piacevole ma anche profondamente diversa. Però vi dirò che quando mi sono detta che allora, quei 20 e passa anni fa ero una persona piuttosto insopportabile… beh, quel pensiero l’ho cacciato via. Troppo facile sparare giudizi! E poi: se veramente fossi stata così insopportabile, sarei stata ricordata e poi invitata a cena? Penso proprio di no.

Quindi dovrò ripensare un po’ meglio, a come ero. E riservarmi maggior comprensione e simpatia…

E ora indovinate come sono vestita? Di blu! Con i jeans scuri cropped, una T-shirt blu e un pullover fatto a mano di un blu più chiaro. Con le scarpe psichedeliche. Vi sempre un outfit un po’ invernale? Ma sapete come si dice “aprile non ti scoprire”!

Buona giornata!
Anna da Re

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...