Un’altra storia di famiglia, partendo da un anello

Scrivere ha tante funzioni, anche quella di ingannare il tempo.

Che frase bizzarra, ingannare il tempo. Quando in realtà inganniamo solo noi stessi. Il tempo va avanti, si ferma, fa quel che vuole in barba a noi.

Ma ci sono momenti in cui restare senza far nulla sembra, diciamo poco appropriato.

In questi momenti io o leggono scrivo. E siccome sono a tavola e chi legge a tavola e a letto è un matto perfetto, allora scrivo. Ed è bello avere un blog dove scrivere.

Ho passato il Natale sciando. Ma non mi sono potuta esimere dal cenone in albergo. Ho deciso di mettere un anello, per l’occasione, uno dei miei preferiti. Perché racchiude un po’ di storia di famiglia.

Contiene un brillante, questo anello, che è il brillante di fidanzamento di mia mamma. Che le è stato regalato da mio papà un po’ dopo che si erano sposati, perché quando si erano fidanzati era appena finita la guerra e chi se li poteva sognare, i brillanti, a quei tempi. Lui però non aveva mancato al suo impegno e quando si erano sistemati le aveva regalato un solitario. Che lei non aveva quasi mai messo perché si impigliava dappertutto e si notava e lei era una signora sobria sobrissima. Però a un certo punto, sobillata dalla figlia che poi sono io, ha fatto montare il brillante in modo che fosse incastonato e non desse fastidio. Nel frattempo erano passati gli anni e lui le aveva regalato altri gioielli con alterni successi. Tra questi una fedina di brillanti, che ora fa parte anche lei dell’anello che indosso ora. Perché se il solitario era impegnativo, la seconda montatura del brillante era punitiva. Per fortuna un’amica orafa è riuscita a ricomporre il brillante e la fedina in un anello molto portabile, molto bello e molto pieno di significati.

Ecco, forse siamo arrivati al secondo. Niente ci intrattiene di più che raccontare, o ascoltare una storia.

Buon Natale

Anna da Re

Una risposta a "Un’altra storia di famiglia, partendo da un anello"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: