E non ci indurre in tentazione. A proposito di moda e sostenibilità (ancora, sì)

Alfieri Magazine

Torno su un tema che mi sta a cuore, l’insostenibilità della moda, come sistema industriale ma anche come scelta individuale. Come sempre c’è un articolo di The Guardian, dietro i miei ragionamenti. Una giornalista di moda che per un anno non ha comprato niente. Svelando a se stessa, e a chi la legge, quello che si nasconde dietro lo shopping della “fast fashion”, della moda usa e getta. Shopping che spesso cerca inutilmente di compensare altri malesseri, altre mancanze, altri bisogni.

Schermata 2020-01-22 alle 11.54.01

Il Padre Nostro recita “non ci indurre in tentazione”. È una preghiera antica come il mondo, che ci fa capire quanto siamo facili da tentare, noi umani. Figuriamoci con Internet. Con Instagram pieno di immagini di ragazze che sfoggiano outfit nuovi ogni pochi secondi, di influencer che propongono i nuovi trend, con dietro marchi, investimenti, tutto un business che si deve alimentare e che vuole crescere. Con…

View original post 391 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: