Fai di meno, dormi di più, trattati bene. E mettiti una gonna vintage. A Monza

Conoscete questo mantra? Io lo trovo perfetto. Ed è perfetto anche con questa gonna. Che è ricca e morbida e comoda e facile da vestire. Una gonna feel good. Che si porta e si abbina senza fatica. Una gonna gentile…
 

Fai di meno, dormi di più, trattati bene. E accetta che qualche volta abbastanza buono sia abbastanza.

Questo è il mantra che molte donne stanno cominciando a seguire.
Credo che sia stata Arianna Huffington, a cominciare questa campagna.
So che da un po’ di tempo sta promuovendo l’importanza di dormire, il fatto che riposare sia necessario per vivere bene. E credo abbia ragione da vendere.

 

Penso che questo mantra sia buono e benefico.
Specialmente per le donne.
Che hanno una tendenza (riprovevole) a fare più del necessario e più di quel che gli viene chiesto. E non è che lo facciano per mettersi in mostra. Lo fanno per insicurezza.
Hanno anche la tendenza, le donne, a criticarsi molto, come se questo gli permettesse di prevenire le critiche che poi riceveranno dagli uomini (non le previene, credetemi).

 

Avevo preso degli appunti leggendo un articolo su The Guardian qualche giorno fa. Un articolo sulle donne di successo, incentrato su quello che non fanno, invece che su quello che fanno.
La giornalista diceva che siamo così concentrate su quello che dobbiamo fare, su quello che vogliamo fare, su quello che riteniamo necessario fare, che ci dimentichiamo di quello che non dovremmo fare. Si potrebbe quasi dire che il segreto del successo è sapere che cosa non fare, invece di che cosa fare.
Io sono d’accordo.
Sapere quando fermarsi. Quando abbastanza è abbastanza. Accettare che qualcosa non si verificherà mai, e farlo con il sorriso sulle labbra e la serenità nell’animo.
Queste sono capacità sottostimate, nel nostro mondo.

 

Ho pensato parecchio a queste cose.
Anche perché se da un lato sono d’accordo, dall’altro so anche che lavorare tanto e del proprio meglio è importante e necessario.
La difficoltà è nel trovare un equilibrio.
E accettare che non c’è un equilibrio per sempre, ma che cambia in continuazione, richiede continui aggiustamenti.

 

Teniamoci pronte!

 

Che cosa c’entra tutto questo con la gonna vintage?
Che è questa è una gonna gentile.
E' bellissima e la adoro. L’ho comprata dalla mia amica Lucia Navone di Non Aprire Quell’Armadio. E’ un sito che vende abiti e accessori vintage, molto molto carino. Vi ricordate che ho fatto anche la modella per lei? Lo scorso autunno?
Forse no. Non importa.

Quel che importa è che adoro questa gonna: ricca, lunga, che si muove con i miei passi. E’ un tipo di gonna che è stata fuori moda per anni. Ma sta ritornando. E sento, presento che il prossimo inverno porteremo delle gonne lunghe e piene, e io sarò felicissima!

Indosso la gonna con una T-shirt bianca piccolina, un pullover di cachemire leggero verde (che finirà nella borsa quando il fresco del mattino sarà passato) e le Converse. Converse estive, di tela grigia.

 

Vi piace questo outfit?
A me sì.
Molto.

Buona giornata!
Anna da Re

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...