Su Lucca Comics and Games, un teatro di Livorno, il potere della musica, il mare e il sole d’ottobre. Di nuovo a Monza

Sono di ritorno e super presa. Ma sono riuscita a scrivere un piccolo resoconto degli ultimi 4 giorni, con Lucca Comics and Games, Livorno, mare, musica, amicizia.

E’ stato difficile trovare il tempo di scrivere questo post, davvero.
Sono gli effetti collaterali e indesiderati di due giorni di vacanza: pile di email da leggere e rispondere, pile di cose da fare, il senso di essere indietro e non riuscire a recuperare.

 

Ma ora mi sono presa qualche minuto per farvi un breve racconto di questo ponte.

Lucca Comics and Games, la prima parte del lungo week-end, è stato folle come di prammatica. La minuscola città con le sue minuscole strade riempita di cosplay a volte anche molto ingombranti, con ali spiegate, spadoni, armature, crinoline. Non si riusciva a camminare da tanta gente c’era. Non posso dire onestamente che mi sia piaciuta. E’ un evento bellissimo, per chi ama quel genere di cose, e se ci si va per divertimento è sicuramente spassoso e curioso. Ma la logistica è terrible, e se siete lì per lavoro, che dovete incontrarvi con delle persone, andare da un posto all’altro rapidamente, riorganizzare delle interviste perché tutto è in ritardo… beh è davvero faticoso!

E per essere onesti con voi come voi sapete che sono e vi aspettate che sia, vi devo dire che quando alla fine sono arrivata alla stazione e ho visto che la piazza antistante era completamente coperta di persone che erano “in fila” (in realtà era un ammasso, ma si sa che la fila in Italia non esiste) ho provato un profondo senso di scoramento… Per fortuna sono una donna fortunata, e la fila era per chi andava verso Viareggio, mentre chi come me andava verso Pisa entrava nella stazione da un’altra parte e con una fila molto modesta!

Così finalmente ho preso il treno per Pisa e poi per Livorno.

 

Ed è stato un tale sollievo arrivare a Livorno!
Ero stanca e anche un po’ nervosa.
E qui interviene il potere della musica.
Perché la mia amica Patrizia era stata invitata in un teatro occupato che si chiama Il refugio per una serata di musica. E’ un posto dove sono stata altre volte e che mi piace. C’era un concerto di una giovane cantautrice, e prima di lei c’erano delle “esche”, cioè 8 ragazzi, cantanti e musicisti locali e conosciuti, ai quali era stato chiesto di interpretare ciascuno una canzone che tradizionalmente viene cantata da una donna. Erano tutte canzoni piuttosto popolari e conosciute, ma era molto bello ascoltarle in queste inedite interpretazioni. E l’atmosfera di questo teatro, la gente che lo frequenta, i volti e il modo di vestire erano davvero interessanti. Dopo di che siamo andare a mangiare un Cinque e cinque, che è una specialità locale che adoro: una focaccina riempita di cecina (una torta bassa di ceci). Uno di quei cibi poveri e semplici che sono buonissimi. E il nome viene da quando si compravano cinque centesimi di focaccia e cinque centesimi di cecina…
Mi ha riconciliato con la vita!

 

Lunedì è stato un giorno di puro relax. Ho dormito, siamo andate al mare a Marina di Pisa, era una giornata tiepida e luminosa, il mare luccicava, abbiamo mangiato sedute su una panchina di fronte all’acqua, abbiamo chiacchierato, abbiamo riso, è stato bello.

 

Martedì è stato relax e mare al mattino, e poi ritorno. Ritorno un po’ penoso, tutti i treni erano pieni e ho fatto un percorso a zig zag di treni regionali con molti cambi, e una mostruosa quantità di gente. Ma vi dico la verità, stavo leggendo La montagna magica di Thomas Mann, ed è un libro così meraviglioso che avrei potuto essere dovunque e non mi sarebbe importato!

 

E oggi sono di nuovo qui, davanti al computer, con una lunga lista di cose da fare.
Sono vestita con una T-shirt blu, un pullover grigio/blu fatto a mano, una graziosa gonna di Promod e i vecchi cari Camperos.
Se mi sento #50chic?
Certo che sì!

 

Buona giornata!
Anna da Re

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...