Cinque domande per l’anno nuovo #3. A chi appartiene il mondo?

Vi ricordate le cinque domande domande per il nuovo anno?  Vi eravate chiesti come mai mi ero fermata? Beh, c’erano un sacco di altre cose di cui parlare.

Ma la terza domanda in fondo è abbastanza facile:

“A chi appartiene il mondo?
Tra cent’anni la nostra Terra potrebbe essere meno accogliente di oggi. La forbice tra ricchi e poveri si allarga. Il lavoro si trasforma e può ridursi. Milioni di persone sono costrette a lasciare la propria casa. Di chi è il mondo? Chi deve prendersene cura?”

schermata 2019-01-24 alle 12.11.48

Il mondo è di tutti, e infatti viene trattato spesso come le cose di tutti che non sono di nessuno. E quindi anche se tutti dobbiamo prendercene cura, lo facciamo in pochi. Ma non pochissimi.

Io come sapete faccio parte di Legambiente. E ne sono felice e fiera. Sto imparando molte cose, e non solo concetti e fatti, ma anche quanto è difficile lavorare con gli altri su una base di parità e volontariato. Difficile ma importante e utile. Perché se del mondo non ci prendiamo cura tutti, un po’ per uno che non fa male a nessuno, rischiamo di non farcela.

schermata 2019-01-24 alle 12.12.38Ed è terribilmente vero che le disuguaglianze sono aumentate in tutte le società dell’occidente, e più accentuate sono le disuguaglianze, peggio stanno tutti, ricchi compresi. Anche i governi più populisti non sanno come fare (magari non vogliono neppure, ma di sicuro non sanno come fare) a ridurre queste disuguaglianze. Ci si era un po’ riusciti, negli anni dopo la guerra, ma è durato poco, purtroppo.

Così come è vero che, soprattutto a causa del cambiamento climatico, molti sono costretti a lasciare le loro terre e le loro case. Noi qui in Italia siamo ancora tra i privilegiati, non si sa per quanto.

schermata 2019-01-24 alle 12.12.54

E sebbene questi siano problemi che ci sovrastano e di fronte ai quali ci sentiamo piccoli e impotenti, io penso che ognuna possa e debba fare la sua parte. Comportarsi bene. Essere attento e rispettoso. Generoso per quello che può.

Che ne pensate, voi?

Buona giornata!

Anna da Re

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: