La felicità non dipende da quello che ci sta intorno

Lo so che è una banalità questo titolo.

Una banalità da perennial, peraltro, perché ci vogliono anni e anni di allenamento per rendersene conto.

Però poi ci sono mattine come questa, che devi andare dal dentista e prima hai quel po’ di tempo che non è abbastanza per fare qualcosa di significativo ma è sufficiente per alzarsi più tardi, sistemare casa con calma, bere il caffè prima di prendere il treno. E non ti senti in colpa perché sabato hai lavorato fino a mezzanotte e recuperare è lecito se non doveroso.

Il treno di Trenord è più sgrauso di quelli del mattino presto, il cielo è grigio ma l’aria è morbida, è quella dell’autunno che più invecchio e più mi piace.

E penso che sono contenta. Non ho un motivo preciso per esserlo. Nè sono le circostanze esterne a causarmela.

È un moto dell’animo. È un grazie per la vita di questo momento.

Buona giornata!

Anna Da Re

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: