#iorestoacasa giorno 8. Benedetto sia lo smart working

Tempo fa, molto tempo fa, un amico, dopo una delusione amorosa molto molto dolorosa, mi disse guarda meno male che c’è il lavoro. E io stessa, tempo fa, non proprio moltissimo tempo fa, ho sperimentato come nei momenti difficili il lavoro sia un’ancora che ci aiuta a continuare. Gli inglesi dicono “when you are going through hell, keep going”.  E certo ci sono inferni e inferni, ma insomma, continuare è importante.

Quindi sono grata a chi ha inventato e implementato via via tutti questi sistemi di connessione a distanza, perché pur avendoci per certi aspetti complicato la vita, consentono anche a molti di noi di lavorare pur senza andare in ufficio. Che certo è un vantaggio per le aziende, ma lo è anche per ognuno di noi.

scrivania

Alzarsi, vestirsi e sedersi a un computer, in un ufficio temporaneo, è un privilegio. Si, davvero, un privilegio, quando confrontato a chi deve andare a lavorare fuori correndo rischi imprecisati e non per questo meno importanti e psicologicamente provanti, e anche rispetto a chi deve starsene in ferie forzate, che essendo forzate non sono proprio ferie per niente.

Insomma oggi questo è il mio pensiero. E un diario è questo, la registrazione del momento, nel momento in cui succede.

Buona giornata!

Anna da Re

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: