Perchè amiamo tanto le righe

Sapendo la mia passione per le righe, e sapendo che non è nata ieri ma che ce l’ho sempre avuta, la mia amica Patrizia mi ha mandato un po’ di notizie e insight sul perché amo tanto le righe. So di non essere la sola, e quindi ve le racconto.

La distinzione fondamentale è tra righe orizzontali e righe verticali. Mentre le prime, fin dal Medioevo, contraddistinguono i servi e i buffoni, i paggi e gli schiavi, i marinai e i condannati, le prostitute, i saltimbanchi e gli ebrei, le seconde, a partire più o meno dal 1.600, sono appannaggio dei nobili e dei dandy.

Evolvono anche in modo diverso, le righe. Quelle verticali restano chic e snob, contraddistinguono i gessati (che sono eleganti ma anche un po’ da gangster), il velluto dei pantaloni, fino ad arrivare all’optical degli anni Sessanta. Quelle orizzontali in realtà diventano chic con Coco Chanel che ne fa grande uso, ispirandosi ai marinai bretoni che senza volerlo erano e forse sono ancora davvero eleganti (gli hanno copiato i pantaloni, il berretto, pure quel bizzarro collo detto appunto “marinaretta”).

Però resta qualcosa, di tutta questa storia di righe. Sono sempre un segno di distinzione, che sia trasgressione, simbolo di una condizione o di una professione, o semplicemente scelta di stile come può essere ora. Del resto le righe non nei vestiti sono quelle pedonali che sbarrano il traffico, o quelle bianche e rosse che ci fanno confrontare con un ostacolo, quelle sbieche dei segnali di divieto.

E poi c’è questo doppio uso della parola riga. Tirare una riga, mettersi in riga. Essere sopra le righe, uscire dalle righe, leggere tra le righe. Insomma sembra che una cert ambiguità faccia parte se non della parola, del suo uso corrente e dei suoi vari impieghi. Forse perchè visivamente le righe sono figura e sfondo. Confondono, dinamizzano, creano vertigine, fanno perdere il limite, propagano il mistero, il senso di infinito.

Comunque, quale che sia la ragione, io amo proprio tanto le righe.

Buona giornata!

Anna da Re

5 risposte a "Perchè amiamo tanto le righe"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: