#pandemia fase 2. Intanto il parco non è mai stato così bello

Succede che quando sai che qualcosa sta per finire, o qualcuno sta per andarsene, ne cogli la bellezza con un’intensità e uno struggimento che altrimenti non avresti provato.

Sono stata al parco di Monza, questo weekend, e non sappiamo se e quanto resterà aperto. Io ovviamente spero che non lo chiudano mai, e che la stagione che va raffreddandosi e imbruttendosi dovrebbe aiutare, visto che lo frequenteranno solo quelli che camminano, corrono, pedalano, skettinano e così via. Però non si sa mai. E quindi l’ho guardato con quegli occhi particolari di quando appunto stai per dire addio a qualcosa o qualcuno.

Avere la bellezza della natura (per quanto costruita e addomesticata) dietro casa in questi tempi di isolamento e confinamento è una grande consolazione. Mi capita ancora di pensare a questa scelta di venire via da Milano, che ho fatto di slancio e senza troppe riflessioni o considerazioni tipo pro e contro. Sentivo che era la scelta giusta, e in questo periodo di pandemia, emergenza sanitaria, Covid, smart working, coprifuoco e restrizioni di movimento, si conferma in tutta la sua insospettabile preveggenza.

Stamattina sono andata in ufficio per fare il vaccino antiinfluenzale, che è stato consigliato a tutti e quindi per la prima volta ho deciso di fare. E il vuoto dell’edificio, a parte il centro medico dove si va per appuntamento, è sempre un segno forte. Non è un vuoto diverso da quello di aprile, e come sapete io penso che non sia neanche un vuoto temporaneo. Penso che sarà soprattutto in certi luogi di lavoro che il mondo dopo (un dopo che potrebbe essere anche molto lontano) non assomiglierà a quello di prima.

Mentre il parco resterà gloriosamente se stesso, con le stagioni che si alternano, i viali prospettici, i grandi prati, il fiume, le cascine. Per il parco il prima e il dopo sono categorie di una durata diversa, per noi neppure immaginabile. Forse anche per questo dentro al parco si sta bene, e sembra quasi di poter dimenticare, per un respiro almeno, tutto quello che sta succedendo. E come non essere grati alla natura per essere così più grande, più forte e più lungimirante di noi?

Buona giornata

Anna da Re

3 risposte a "#pandemia fase 2. Intanto il parco non è mai stato così bello"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: