Possiamo smettere di condividere? Grazie

Ci sono molte polemiche, in questo momento, sull'annuncio comparso su Repubblica per invitare i lettori a scrivere le recensioni dei libri di cui si parla e di quelli di cui non si parla. Il terrore corre sul filo e scenari apocalittici di gente che recensisce il libro autoprodotto del cugino del fratello dell'amico, di un'inondazione... Continue Reading →

Annunci

Come vestirsi per valorizzare l’abbronzatura. Ma in modo chic

Questi sono i giorni in cui la maggior parte delle italiane, e degli italiani, tornano abbronzati dalle vacanze. Si guardano e si piacciono, per una volta tanto. E alle volte decidono di esagerare. Di mettere in mostra quelle gambe che finalmente guardano con soddisfazione. Di evidenziare il decolleté. Di vestirsi poco, troppo poco. Di vestirsi... Continue Reading →

Imparare dal ricamo a fare le cose nel tempo che ci vuole

  Vi avevo accennato che la prima parte delle mie vacanze sarebbe stata dedicata a un breve e intensivo corso di ricamo. Decisione che aveva suscitato qualche battuta: il ricamo ancora di più del lavoro a maglia viene ritenuto una cosa da vecchiette, e fa venire in mente tristi cuscini e quadretti a punto croce.... Continue Reading →

Diffidare dei navigatori. E ricominciare a fidarsi di se stessi

C'è un problema, anzi molti, nell'uso di mezzi e strumenti esterni a noi per muoverci e orientarsi nel mondo. Come tutti, quando non conosco la strada uso il navigatore. Google Maps sul telefono, niente di particolare. Il navigatore vi fa sempre fare la strada più lunga. Ha un'attrazione fatale per le autostrade, a meno che... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: