Ci risiamo: è il momento del cambio del guardaroba

Eh sì, è arrivato l'autunno e con esso il cambio del guardaroba. Che di per sé potrebbe anche essere un'attività piacevole, un ripasso dei propri vestiti, alle volte ci si dimentica di tutto quello che si ha. Peccato che io mi riduca a farlo solo quando non ne posso più dal freddo. Che se anche... Continue Reading →

Vorrei uscire e trovare subito un negozio dove comprarmi una gonna a fiori, lunga lunga

Non è solo in casa che fa freddino. In casa lo si sente di più perché si sta fermi, almeno, io sto ferma. Quasi sempre, davanti al computer, davanti a un quaderno, davanti a un libro. Ma anche fuori. L'autunno è qui. Tempo di cappelli, ieri sera che sono tornata abbastanza tardi, brrrr, sentivo il... Continue Reading →

Concitatezze dimenticate. Ufficio post lockdown

Concitatezze il correttore automatico non lo concepisce, il sistema me lo segna rosso. E in effetti nel dizionario italiano probabilmente non esiste. Ma la lingua è viva e in evoluzione, e che cosa vuol dire si capisce. Questa settimana tra autori che sono venuti a Milano, presentazioni, email, libri da spedire, premi letterari e altro... Continue Reading →

Scrittori che commuovono, il cardigan di papà, varie ed eventuali di venerdì

Ci sono degli scrittori che commuovono anche quando rispondono alle domande di un'intervista. Scrittori i cui libri arrivano dritti al cuore, con la stessa immediatezza della musica. Non a caso lo scrittore a cui mi riferisco, Daniele Mencarelli, di cui ho letto i libri e oggi l'intervista sul Venerdì, è in origine un poeta. Uno... Continue Reading →

Mi sono fatta due piccoli regali

Giusto o non giusto, io mi faccio sempre qualche regalo per il compleanno. L'anno scorso mi sono fatta un regalo solo, un anello prezioso che mi piaceva molto. Quest'anno invece ho deciso di farmi dei piccoli regali via via. Ho cominciato a Mantova, quando sono andata per il Festivaletteratura. C'è una bellissima profumeria, sotto i... Continue Reading →

L’oroscopo di Rob Brezsny, i diari di Pieve Santo Stefano e sì, i blog

Ascoltavo Radio 3 Suite l'altra sera, come spesso faccio la sera. Stavo finendo il dietro di un maglione per una mia amica, un bel pullover blu lavorato con dei ferri abbastanza grossi, 6 fili sottili e morbidi, un piacere. Di solito trasmettono dei concerti, delle opere, cose sempre bellissime. L'altra sera invece c'era la diretta... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: