Forse possiamo smettere di cercare il “missing link”: i primati SIAMO noi. A Park Avenue, New York, Monza e dovunque

Sono seria. Sono stata alla presentazione di Nella giungla di Park Avenue e tutto quello che è stato detto era chiaro e vero. Ci comportiamo come i primati. L'evoluzione dell'anima, quando c'è, non è trasmissibile. Ogni anima riparte da zero. Buono a sapersi!

 

Come vi avevo preannunciato, ieri sera sono stata alla presentazione di “Nella giungla di Park Avenue” di Wednesday Martin. Se avete letto il post attentamente vi ricorderete che il libro è uno studio antropologico sulle mamme dell’Upper East Side di Manhattan, il quartiere più ricco di tutti gli Stati Uniti.
Io non ho studiato antropologia ma ho letto alcuni libri sul tema. E sono una sociologa, per quanto non praticante, e sono sempre stata interessata nel comportamento umano e sociale.

Quindi ieri sera non sono rimasta proprio sorpresa. Ero interessata, a momenti triste, a momenti disgustata dalle storie che l’autrice raccontava. Contenta che facesse sapere al mondo la verità, e che lo facesse con delicatezza e rispetto.
Le povere ricche mamme con il loro carico di ansia da prestazione (e i loro bambini sommersi di opportunità ma privati dell’infanzia) sono ancora una volta la parte debole della società che subisce il potere degli uomini.

 

Il post era bellissimo. Lo spazio di Antonio Marras a Milano è veramente una meraviglia. I vestiti sono uno spettacolo. L’arredamento e il decoro sono eclettici e casual ma pieni di stile. La sensazione è quella di essere a casa di qualcuno. Piacevole. Piacevole. Un’atmosfera intima, calma, raccolta: in cui sentirsi speciali, privilegiati.

Ed era un po’ buffo stare seduti in questo posto bellissimo e parlare di quanto siamo primitivi. Che indipendentemente da quanti soldi abbiamo, da quanto belle e immacolate sono le nostre case, eleganti e puliti e costosi i nostri vestiti, il nostro comportamento è lo stesso di quello dei primati nella giungla.

Forse davvero, non importa cercare il missing link.
Non c’è, il missing link.
C’è una continuità totale, tra i primati e noi.

 

E’ davvero una scoperta?
Non è qualcosa che sperimentiamo ogni giorno? Non notiamo forse troppo spesso quanto primitivi sono i nostri colleghi o conoscenti?
Forse l’evoluzione dell’animo non è geneticamente trasmissibile. Non riguarda il DNA, non passa da una generazione all’altra.
Ognuno deve fare la sua evoluzione partendo da zero.

 

Che ne pensate?

 

Piccola nota sugli abiti che indosso: culotte di ecopelle (Zara), T-shirt grigio chiaro (Gap), cardigan grigio chiaro di cachemire (Matucci), giacca grigio scura (Max & Co) e mocassini neri. Vi assicuro che la foto è stata fatta ieri e non lo scorso novembre!

 

Buona giornata!
Anna da R

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: