La collezione tie-dye di Elena Berton mi rende nostalgica. A Monza

Elena Berton ha appena fatto una bellissima collezione di knitwear tie-dye. E mi ha fatto ricordare quando da giovani ci facevamo da soli le magliette tie-dye… quanto mi piacevano!
 

Vi ricordate Elena Berton?

Avevo scritto di lei quando era venuta a Milano a presentare il suo libro, ed era stata anche così gentile da regalarmi, senza conoscermi, una bellissima borsa che ho portato tutta l’estate.
Siamo rimaste in contatto, dopo quell’incontro.
A me interessa moltissimo il fatto che lei lavori con degli artigiani e che tutto sia fatto a mano, con grande cura e dedizione.
Ha un negozio a Pietrasanta dove ho promesso di andarla a trovare. Non ci sono ancora andata, ma nel frattempo lei mi ha mandato delle foto della sua nuova collezione di knitwear tie-dye.

 

Sono particolarmente affezionata al tie-dye. Si lega ad una certa nostalgia.
Quando ero giovane a un certo punto il tie-dye diventò di moda.
Erano gli anni settanta, quelli degli hippies e dei figli dei fiori.
Erano gli anni senza catena low-cost, con pochi negozi soprattutto nelle piccole città come Pisa, dove sono cresciuta.
Tie-dye era qualcosa che ci si poteva fare da soli.
Mi ricordo una maglietta bianca che avevo colorato in quel modo.
Non ricordo come l’avessi fatta, e sospetto che pur senza esserne entusiasta mia mamma mi abbia aiutato.
E mi ricordo che era venuta proprio bene, la maglietta, e la mettevo con gioia.

La mettevo con dei jeans bianchi che avevo ereditato da una cugina che era sempre ben vestita e ogni tanto, quando ci veniva a trovare da Padova dove viveva, mi lasciava dei vestiti che erano per me la manna dal cielo.
Con quei jeans e quella maglietta tie-dye mi sentivo finalmente vestita in un modo che mi piaceva…

 

E lo scorso inverno mia sorella ha visto in un negozio di Mammoth Mountain delle felpe tie-dye, e mi ha chiesto se mi piacevano… accidenti, non vedevo l’ora! Erano felpe da bambini, ma per fortuna a me la large da bambini sta quasi grande! Ed è quella felpa che avevo indosso nelle foto del weekend tennistico di Sestre Levante, alla fine di settembre.

 

Da quel poco che ho visto, Elena Berton ha fatto una collezione bellissima. Ha scelto degli artigiani specializzati che hanno usato una tecnica complessa ma  dagli splendidi risultati. E’ bellissima questa valorizzazione dell’artigianato che Elena sta coltivando. Ce la rende molto preziosa.
E spero di provare presto qualcosa della collezione. Dovrei andare al Festival Lucca Comics & Games per lavoro, e magari riesco a fermarmi a Pietrasanta… ve lo farò sapere.

 

Nel frattempo, non sono terribilmente #50chic queste sciarpe?

Buona giornata!
Anna da Re

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...