Cose che mi ha insegnato il mio blog. A Monza

Un'altra lista. Da una che le liste non le usa. E non l'ho fatto solo perché si dice che le liste vanno molto, su internet. Mi è servito per essere più chiara e precisa. Un'altra cosa che mi ha insegnato il mio blog!

Vi piacciono le liste? A me non molto. E sono particolarmente negata a lavorare con le liste, seguire i to do, segnarmeli e rispettarli. Ci ho provato, credetemi. Specialmente a fare la lista delle cose rimaste da fare alla fine di una giornata di lavoro. Ma non ci riesco. Non mi funziona.
Ciò nonostante uso lo schema lista per dirvi le cose che il mio blog mi ha insegnato. Perché mi aiuta a stare nelle tracce ed essere precisa.

Così qui ci sono le 5 cose che il mio blog mi ha insegnato

  1. Scrivere ogni giorno anche se non si sa cosa scrivere. Penso sia quello che fanno gli scrittori. Che se aspetti che ti arrivi l’ispirazione finisci per non scrivere affatto. Scrivere è un lavoro. E ovviamente ci sono le volte che non ne hai voglia, e le volte che non vedi l’ora di scrivere quel che hai in testa. Ma la maggior parte delle volte devi solo sederti davanti al computer e far lavorare il cervello. E stranamente, almeno per il mio blog, funziona!
  2. Non seguire il proprio umore. I contenuti del blog restano. Bisogna ricordarselo. E un blog è un diario, che magari qualcuno un giorno leggerà, e quindi ogni giorno bisogna decidere come si vuole essere ricordati. Cosa registrare e cosa no. Non lo si vorrà mica lasciare al caso!
  3. Non cercare la perfezione. Ci saranno post di cui non si è soddisfatti. Ci saranno foto non molto belle. Ci saranno giorni con pochi visitatori. Ma questa è la vita, anche online!
  4. Essere quel che si è. Il nostro blog siamo noi. Il nostro blog è uno specchio dei nostri sentimenti e dei nostri comportamenti. Ed è un bene. Uno specchio è utile, specialmente se l’immagine che si vede ritratta è diversa da quella che si ha in testa. Vuol dire che bisogna studiare ancora, e che non si può prendere niente per scontato!
  5. Essere grati. C’era un tempo in cui i blog non c’erano e non c’era l’opportunità di scrivere ed essere letti, a meno che non si fosse scrittori o giornalisti. Quello di blogger è uno strano status, ma non dimentichiamoci mai delle possibilità che si sono aperte con i blog!

Oh, poi non dimentichiamo che questo è un fashion blog, e che vi devo dire qualcosa del mio outfit. Che ancora una volta è blu… che ci posso fare se mi piace? E se ho tante cose tutte blu? Quindi oggi gonna blu e T-shirt di lana blu e sopra pullover grigio, calze nere e stivaletti Antonio Marras. Non c’è molto altro da dire. Se non che è #50chic e che sarà perfetto se, come previsto, verrà a piovere!  

Buona giornata!
Anna da Re

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: