La curva della felicità è fatta a U. Anche a Monza

Nelle mie letture a volte disordinate ma sempre fruttuose, sono incappata nella curva della felicità, secondo la quale dopo i cinquant’anni si è più felici.

Siccome mi sembra di esserne la dimostrazione vivente, ho deciso di approfondire un po’ il tema, e ho comprato il libro, che al momento esiste solo in inglese. Devo dire che è interessante. Ci sono dentro parecchie cosucce degne di nota, per controbattere alcuni dei luoghi comuni sull’invecchiamento da cui siamo afflitti.

Schermata 2019-04-15 alle 11.15.35

Il primo appunto è che invecchiando si peggiora, si diventa brontoloni, non si apprezza niente.

Per esperienza personale vi potrei dire che non è vero, ma l’evidenza empirica è solo il punto di partenza. Per fortuna c’è anche un’evidenza scientifica, sviluppata nientemeno che dagli economisti, che da un po’ di tempo in qua si stanno occupando della nostra felicità oltre che dei nostri soldi (speriamo con risultati migliori, ma questo non diteglielo!).

Gli economisti hanno appunto scoperto che esiste una curva della felicità, fatta a U, in cui il punto più basso lo tocchiamo verso i 40/50 anni, che sono davvero i peggiori anni della nostra vita. Dopo di ché, quasi magicamente, le cose cominciano a migliorare: diminuisce lo stress, calano le aspettative, aumentano le sorprese, il senso di soddisfazione complessivo nei confronti della propria vita diventa molto forte e dura così fino più o meno alla fine.

Non si può dire che sia un risultato sorprendente, io penso che lo sperimentiamo tutti, ce ne accorgiamo appunto man mano che invecchiamo; però come molte cose self-evident non ci chiediamo perché, non le analizziamo, le diamo un po’ per scontate. E questo libro è utile in questo senso.

Anna da Re 15 aprile rettangolo

E sapete qual è una delle ragioni per cui invecchiando si è più felici? Che si abbandonano le aspettative e si prende ogni giorno per quello che è. Il che vuol anche dire che la possiamo incrementare, quella felicità, lavorando ogni giorno per non aspettarci nulla ma essere pronti a ricevere quello che la vita ci dà.

È bellissimo, no? È come riuscire a essere chic ogni giorno pur partendo da più o meno  le stesse cose…

Buona giornata!

Anna da Re

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: