Piano City, che musica Milano!

Week end di incredibili avvenimenti!

In queste ultime settimane Milano ha vissuto un periodo ricco di iniziative e manifestazioni che l’hanno resa movimentata agli occhi di tutti, soprattutto dei turisti che ormai da alcuni anni aumentano sempre di più attirati da una città in forte cambiamento. Ma non vi sembra anche voi che Milano sia sempre più bella?

La nuova immagine grafica disegnata dallo studio Zetalab di Milano. Piano City Milano è un progetto di Associazione Piano City Milano con Comune di Milano, a cura di Ponderosa Music & Art e Accapi

Dopo l’invasione degli Alpini dello scorso 10/12 maggio dove ovunque, ma davvero ovunque si sono visti i cappelli piumati dei 500mila arrivati per il raduno, dopo tutto ciò, proprio ci voleva un po’ di relax per l’anima ma soprattutto per le orecchie con uno dei più begli eventi che questa città possa offrire: Piano City Milano.

 

Piano City Milano è il primo festival musicale diffuso di Milano che arriva alla sua ottava edizione e porta centinaia di concerti gratuiti ovunque nella città. All’interno di case, nei cortili, nei parchi, e poi musei, scuole… ogni spazio possibile e non convenzionale viene trasformato in una sala per concerti.

Nonostante la pioggia e il freddo fuori stagione (questo maggio 2019 penso proprio che non lo dimenticheremo mai), è stata l’edizione più seguita di sempre. Al chiuso o all’aperto, si è fatto musica ovunque e a tutte le ore del giorno e della notte. 450 gli eventi organizzati in cui si sono esibiti tutti i generi di pianisti e tutte le tipologie di repertorio musicale.

Ólafur Arnalds al concerto inaugurale della ottava edizione di Piano City, venerdì 17 2019, in Villa Reale – GAM

Il Main Stage del Piano Center che si trova al GAM (Villa Reale in via Palestro), è stato protagonista dei concerti principali, tra i quali quello inaugurale di venerdì 17 maggio con il pianista islandese Ólafur Arnalds e nonostante la pioggia, il pubblico ha gremito il prato davanti al palco, come tutti gli anni, immerso nelle note della musica territoriale di Arnalds.

 

Il maestro Enrico Intra alla Palazzina Liberty
Concerto alla Stazione Centrale
La pianista Marta Cascales Alimbau si esibisce nel chiostro di Brera

In altri luoghi simbolici della città, hanno trovato spazio le note di centinaia di  pianoforti suonati da incredibili artisti che hanno portato la loro musica talvolta contaminata da altri generi. Insomma è stata un’edizione davvero indimenticabile con una grande partecipazione di pubblico, inaspettata visto il maltempo. Ma lo sappiamo, i fedelissimi della musica “da pianoforte” ci sono sempre, ai quali si aggiungono i curiosi, e tutti coloro che sanno apprezzare le iniziative culturali che questa città ha imparato ad offrire.

Ma ora, dopo la moda, il design… la musica (non dimentichiamoci anche l’annuale tributo di MI-TO), cos’altro può inventarsi Milano?

 

Verde Alfieri

 

 

Mi chiamo Verde, e con un nome così non potevo che essere una creativa. Mentre faccio gioielli che trovate qui Alfieri Jewel Design, mi diverto a scrivere qui per Anna, nel mio blog Alfieri Magazine ma soprattutto di The Ciabatte Pelose che tanto mi fanno impazzire.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

5 risposte a "Piano City, che musica Milano!"

Add yours

  1. Lodevole l’iniziativa di fare Musica, tuttavia, essendo il Pianoforte uno Strumento musicale da camera, alcune sedi sono fuori luogo. L’amplificazione elettronica stravolge il suono, rendendolo innaturale, e dovrebbe trovare impiego solamente per la registrazione o la radiodiffusione, tenendo ben presente che queste sono cadaveri delle esecuzioni musicali.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: