Nuove avventure in cerca della bellezza

Sì, lo chiamerei inseguimento della bellezza. Quella bellezza che si trova dappertutto, che basta guardare bene per trovarla.

Lo scorso weekend sono stata a Padova a trovare le mie cugine, un viaggetto che volevo fare da tempo e che ho fatto pensando chissà, non è detto che poi lo potrò fare. Che è un modo nuovo di pensare alle cose, non siamo davvero abituati a dirci lo faccio ora perché non so se domani potrò ancora farlo. Che pure è sempre stato vero, nessuno sa cosa succederà domani. Ma abbiamo sempre dato per scontato di possedere un futuro di libertà e persino di miglioramento costante…

Mia cugina Patrizia, la pittrice di cui ho parlato altre volte qui nel blog, aveva l’inaugurazione di una nuova mostra intitolata Io sono un albero (e sapete quanto io ami gli alberi, potevo forse mancarla?), al Museo Etnografico di Foza, sull’altopiano di Asiago. Così siamo partiti nel pomeriggio, io lei e il marito alla guida, per la campagna intorno a Padova che assomiglia alla Brianza, con le fabbrichette e i grandi negozi, e poi lungo il Brenta (la Brenta), e poi salendo sull’altopiano per una strada d’altri tempi, con 20 tornanti numerati e incrociando un’altra macchina all’andata e due al ritorno. Strada bellissima tra boschi rossi e gialli, con vista su scoscesi e case abbandonate.

Foza è un piccolo paese sul crinale di uno dei colli dell’altopiano di Asiago. Il museo etnografico è uno di quei gioielli che nel nostro paese si trovano pure se non si vuole: racconta la grande guerra, la tosatura delle pecore, il bosco, gli alberi, la terra. Sa di quei posti che sono stati abbandonati nella frenesia della globalizzazione e dell’arricchimento, e che adesso molti di noi stanno riscoprendo.

La mostra era molto bella, sia quella di Patrizia, di cui io ammiro sempre la capacità di reinventarsi ogni volta pur conservando un suo stile riconoscibile, sia quella sul bosco e i suoi boscaioli, fatta di strumenti di lavoro, oggetti, ricordi, modellini, una ricostruzione di un modo di vivere passato ma che davvero non dobbiamo dimenticare.

Ecco, la bellezza si trova sempre. Basta guardare. E forse avere anche la compagnia giusta con cui farlo…

Buona giornata!

Anna da Re

2 risposte a "Nuove avventure in cerca della bellezza"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: