#pandemia fase 2. Anche il Black Friday mostra la corda

In realtà, non ho mai fatto grandi acquisti sfruttando il Black Friday. Non sono abbastanza organizzata da segnarmi tutte le cose che vorrei o di cui avrei bisogno per poi comprarle quando ci sono gli sconti. Non sono abbastanza organizzata da pensare ai regali di Natale con anticipo. Mi ricordo che una volta sono entrata in un negozio, a Livorno, per comprare delle calze e della biancheria che mi servivano, e mi hanno fatto lo sconto perchè era il Black Friday, e mi ha fatto piacere ma ne ero totalmente ignara.

Quest’anno certo si comprano online molte cose che, prima della pandemia e del confinamento, avremmo comprato in un negozio. Di altre cose si rimanda semplicemente l’acquisto, perché non sono essenziali e perché comprare qualcosa che vedi solo in foto, beh dai non è proprio pratico. Puoi comprare gli uncinetti delle misure che ti mancano o prodotti che hai già e che se proprio proprio non vanno puoi anche rimandarli indietro o regalarli. Ma per un mobile, dei cuscini per il divano, un pile e una tuta di medio peso per camminare, non c’è Black Friday che tenga.

E poi tutta questa corsa all’acquisto sta tirando gli ultimi. Non solo perché la pandemia ha reso più poveri i più poveri e poveri quelli che magari se la cavavano discretamente, non solo perché il confinamento e i limiti che la nuova condizione ci impone rendono meno “necessarie” una serie di cose a cui prima tenevamo, e sta inevitabilmente spostando le scelte di consumo.

Ma credo perché è tutto il modello, della corsa alla spesa, dell’avere sempre di più, del buttar via indiscriminatamente e del comprare oggetti di scarso valore che dopo poco fanno solo ingombro, è tutto quel modo che ci sembrava inevitabile e insostituibile che sta mostrando la corda.

Che cosa verrà dopo non lo sappiamo. Ma di sicuro, una volta viste le crepe, viste le magagne, vista la nudità del re, non si può più tornare indietro.

Vi auguro un Black Friday sobrio e tranquillo. E un buon pomeriggio

Anna da Re

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: