I look di Sanremo 2021. E no, non è colpa della pandemia

Stiamo velocemente andando verso il gran finale di Sanremo, e ieri alla terza serata le esibizioni non si sono fatte attendere. Come pure i look, in cui continuo a pensare si siano tutti impegnati, ma troppo. Come diceva Coco Chanel, prima di uscire e tirarvi dietro la porta toglietevi le ultime cose che avete aggiunto. Che è probabile se non certo che siano inutili, e anche frutto di timori dell’ultimo minuto, incertezze che dal profondo emergono davanti alle dita spoglie, al cappello semplice, alla giacca senza fronzoli. Ma less is more non è una convenzione. Less è anche sicurezza di chi sei, chiunque tu sia vai bene così. Il piccolo segreto dello chic.

Ora a Sanremo il troppo un po’ ci sta. Siamo in televisione, si stanno esibendo, devono farsi ricordare, se non ci riescono con la canzone magari ci riescono con il vestito. Dev’essere quello che ha pensato Casadilego, che dopo essere stata rinchiusa nella casa del Grande Fratello, di fronte al pensiero “vestiti, usciamo” e alla riviera dei fiori, si è messa indossa un oggetto pieno di fiori. Non contenta dell’effetto (o forse gliel’ha suggerito qualcuno) ci ha aggiunto un camiciotto e delle zeppe vagamente ortopediche. Insieme ai capelli azzurri, possiamo dire armonia questa sconosciuta.

Non sono mancate altre giacche, di colori più o meno improbabili, con i revers decorati, con le spalle di pizzo similscialle, e persino un blouson, pronti per la gita in barca al tramonto.

Ma l’apoteosi non è stata raggiunta dalla statua di bronzo di Achille Lauro, che ci si stupiva che cantasse invece di restare immobile di fronte alle sollecitazioni della sia compagna, quando Fedez. Ora Fedez è il marito della fashion blogger più famosa del mondo. Che forse non l’ha visto uscire dal camerino, ma che di certo l’avrà visto mentre si esibiva. Ed è pure incinta, poveretta. Mentre lui si presentava con dei pantaloni che in Toscana si direbbe gli sono stati dati “a spregio”. Perchè davvero, di più brutto c’è poco altro. Sommati poi alla giacca, ai tatuaggi, alla cravatta, al taglio di capelli francescano, ne è venuta fuori un’accozzaglia di stonature veramente encomiabile. Alla domanda mi si nota di più se mi vesto bene o se mi vesto male, Fedez non ha dubbi sulla risposta. E c’è da dire che in effetti l’abbiamo notato. E ha fatto impallidire la brava Michielin, che si era sforzata anche lei di dare nell’occhio con il collettone da educanda e le maniche a sbuffo su un vestito che avrebbe potuto completarsi in tutt’altro modo.

Insomma ci sono mancati i guanti ma abbiamo avuto molto anche da questa serata… e no, non diamo la colpa alla pandemia!

E ora buon venerdì!

Anna da Re

2 risposte a "I look di Sanremo 2021. E no, non è colpa della pandemia"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: