Take a walk on the wild side. Al parco di Monza

Un post brevissimo. Dal telefono. Senza selfie, senza casa, senza wi-fi. Con in testa la musica e la bellezza strana del parco in gennaio.

Ed ecco, Lou Reed mi manca. E' vero che ci ha lasciato un sacco di canzoni, di cui alcune davvero indimenticabili e da ascoltare senza stancarsi. Canzoni senza tempo. Ma ne avrebbe potute scrivere altre,no? In ogni caso, quello che mi piace, che amo di Take a walk on the wild side è l'ambiguità. Anche l'intraducibilità. Di quale wild side stiamo parlando, esattamente? Dentro o fuori. Sì, mi direte, non ci stai mica dicendo niente di nuovo. Eh, già, ma tanto questo è solo un fashion blog…

 

E ho camminato nel parco. Vi ho già detto quanto amo camminare? Nei parchi, all'aperto?

 

E il parco di Monza è proprio bello. Persino ieri che era uno dei giorni più tristi e più grigi dell'anno. Però ci stiamo liberando di gennaio, finalmente. Ho fatto una lunga camminata con la mia amica, e mi sono riconciliata con tutto il lavoro del trasloco e con i problemi che mi hanno afflitto negli ultimi giorni!

 

Non potete vedermi, ma indosso una giacca a vento nera di Patagonia, dei pantaloni stampati di  Seventy e, indovina indovinello, i Blundstones!!

 

Buona domenica!

Anna da Re

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...