Blu, ricordi di scuola e Bruce Springsteen

Mi capita molto spesso di vestirmi tutta di blu. Anzi non è che mi capita, lo faccio più che consapevolmente, perché è un colore che mi piace, in cui mi trovo a mio agio.

Da sempre potrei dire. Narra la leggenda che una volta, avrò avuto 15 o 16 anni, mentre salivo in ascensore con la mia storica amica Patrizia, che allora non era storica ma anzi una fresca acquisizione, io le dicessi vedi, sono tutta vestita dello stesso colore, tutta vestita di blu. Lei mi ha guardato come credo mi guardi tuttora, con affettuoso scetticismo. Ero strana da ragazza e sono rimasta strana. Cosa ci fosse di così bello e da notare nell’essere tutti vestiti dello stesso colore, lei proprio non lo capiva. Non lo capisco nemmeno io, ma so che ho continuato a vestirmi spesso tutta dello stesso colore e tutta di blu. Ho smesso di chiedermi se c’era un perché e ho pensato che vabbé, siamo fatti come siamo fatti.

Però spesso quando mi vesto di blu mi viene in mente una canzone di Bruce Springsteen, Tougher than the rest.

Bruce Springsteen – Tougher Than the Rest (Official Video)

https://www.youtube.com › watchTesto

Well It’s Saturday night
You’re all dressed up in blue
I been watching you awhile
Maybe you been watching me too
So somebody ran out
Left somebody’s heart in a mess
Well if you’re looking for love
Honey I’m tougher than the rest

Ora senza riportarvi tutto il testo della canzone, che ve lo trovate su internet e che sicuramente è meglio ascoltare che leggere, questa è una delle canzoni più sprinsteeniane di Springsteen. Quelle in cui c’è quel pezzo di America tosta e triste, ruvida, molto basica. Di cui però Springsteen ha sempre saputo cantare la bellezza nascosta, i sentimenti mal celati, i drammi e lo sforzo di tenere comunque la testa alta e andare avanti. Qui sta secondo me la sua grandezza, insieme alla voce e alla musica certo, ma un suo qualcosa che lo rende diverso da tutti gli altri cantautori. E me lo ricordo dai primi bootleg, che si ascoltavano alla radio. Qualcuno di voi che è after fifty come me magari si ricorda Pop off… che bella trasmissione! Ha accompagnato tantissime serate della mia adolescenza…

Ecco che è venuta fuori la vena nostalgica. Sarà la pioggia, la fine dell’estate, non lo so.

Buon pomeriggio!

Anna da Re

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: