Tante piccole cose belle

Ho sempre detto che settembre è un mese che amo molto, ma potrei dire lo stesso di ottobre. Forse lo amo persino di più. È vero che spesso è piovoso e che comincia a fare freddino, ma la luce è ancora più dolce di quella di settembre, quando è bello come oggi è magnifico e limpido, e letture e knitting sono perfetti per il freddino.

È una stagione che si può ancora prendere il caffè sul terrazzo, e che anzi verrebbe voglia di mettersi a leggere sulla sdraio invece di lavorare.

È una stagione che se giochi a tennis tra le 11 e le 18 stai ancora con la gonna e le gambe nude, ma poi se ti fermi ci vuole la tuta e la felpa e della felpa ti tiri su il cappuccio.

È una stagione che la sera puoi andare al cinema in bicicletta con solo un giacchino di pelle e una pashmina intorno al collo, e se invece devi andare in banca all’intervallo di pranzo (che avevo il Bancomat bloccato, visto che come una scema avevo voluto digitare il pin senza occhiali e con poca luce, e guarda caso ho sbagliato!!) quando torni ti viene voglia di toglierti la giacca, per quanto leggera, e di proseguire fino al parco (non l’ho fatto).

È un amico/contatto di lavoro che ti chiede di fare una conversazione video in cui gli racconti il lavoro che fai (https://www.facebook.com/anna.dare.77/)

Sono tutte cose belle di ieri e di oggi. Adesso mentre scrivo ho il sole che mi arriva negli occhi perché sta tramontando dalla finestra. Tra poco il cielo sarà rosa e un po’ rosso oltre che azzurro e sarà bellissimo.

Non mancano le cose belle, lo sapete quanto me. E vedere è un esercizio. Che va rinnovato ogni mattina, come un patto con se stessi, come un allenamento, come una volontà di migliorare. E che ci vuole un po’ di tempo e tanta costanza e anche un po’ di pazienza ma poi i frutti arrivano, inaspettati il più delle volte, e forse per questo ancora più graditi.

Buona serata

Anna da Re

Pubblicità

4 risposte a "Tante piccole cose belle"

Add yours

  1. Premesso che il mio mese preferito è quello di maggio, ancorché i lavori siano soverchianti, oggi, sulle colline del mio Monferrato, ho vangato in calzoni corti e torso nudo e, anche dopo il tramonto del Sole, si poteva, comunque, stare a torso nudo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: